Juventus-Cremonese: il commento. I bianconeri volano a quota 69

Riviviamo insieme gli episodi chiave della 35a giornata di Serie A tra Juventus e Cremonese allo Stadium: i bianconeri volano al 2° posto
Massimiliano Allegri

TORINO – Si è da poco conclusa la gara tra Juve e Cremonese all’Allianz Stadium valida per la 35esima giornata di Serie A.

Primi 45′ caratterizzati da una Juve padrona nel possesso: la Cremonese ha difeso bene mantenendo la porta inviolata. Primo squillo dei bianconeri al quarto d’ora con Pogba che viene murato da Chiriches. Il numero 10 -tornato titolare dopo più di un anno- si ferma al 20′: nuovo stop per il francese che lascia il campo con le mani sul volto. Cambio obbligato per Allegri che sceglie Milik. La Juve ha cercato più volte l’affondo, ma senza riuscirci. Buoni spunti da parte di Chiesa, Milik, Paredes, Vlahovic e Bremer. Si arriva all’intervallo sul punteggio di 0-0, con 8 tiri a 1 in favore della Juve.

La Cremonese si presenta in campo con due cambi (Valeri e Ciofani prendono il posto di Afena-Gyan e Quagliata). Si ripropone il copione del primo tempo con i bianconeri che ripartono forte fin dai primi minuti. Dopo poco arriva il vantaggio: 1-0 Juve al 54′. Gol dell’ex Fagioli che spiazza Carnesecchi con il destro! Cambi anche per i bianconeri: Iling Jr e Di Maria al posto di Valhovic e Chiesa. Doppia sostituzione anche per la Cremonese: entrano Bonaiuto e e Castagnetti ed escono Benassi e Ferrari. Altro cambio per Ballardini: Lochoshvili per Sernicola. La Juve continua a spingere e trova il raddoppio con Bremer che firma il 2-0 al 78′. Ultimi due cambi per Allegri: Barbieri e Kean al posto di Milik e Cuadrado. Bello spunto di Kean all’86’ che cerca il gol del 3-0, ma la palla finisce larga. Triplice fischio all’Allianz: la Juve conquista la vittoria e vola a quota 69 in classifica scavalcando l’Inter.