JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Juve, prestazione da incorniciare per Pellegrini. Ora Alex Sandro trema

Luca Pellegrini

Ottima prestazione per Pellegrini, autore dell'assist per Morata. Alex Sandro è ancora il titolare della fascia sinistra della Juve?

redazionejuvenews

Nel pareggio contro il Venezia non ci sono state solo prestazioni negative, anzi. Alcuni giocatori della Juventus hanno dato il massimo, riuscendo a mettere in campo tutte le loro qualità. Uno dei migliori, se non il migliore in campo tra le fila bianconere è stato Luca Pellegrini. Il terzino italiano dopo un paio di stagioni in prestito in giro per l'Italia quest'anno sembra essere finalmente pronto per giocare nella Juventus. Per il classe 1999 già sette presenze in Serie A, molte delle quali decisamente positive.

Ieri sera ad esempio il terzino italiano ha giocato una partita decisamente di alto livello. E non stiamo parlando soltanto dell'assist per il gol di Morata, perfetto per l'inserimento dell'attaccante spagnolo, quanto più per tutto il resto della partita. Pellegrini ha infatti aiutato la manovra offensiva con continuità, senza però dimenticarsi della fase difensiva. Tante, tantissime letture difensive, alcune delle quali di fondamentale importanza al fine del risultato. La Gazzetta dello Sport lo ha premiato con un bel 7 in pagella: "Gioca altissimo per 50 minuti, quasi un centrocampista aggiunto. Due grandi palle a Morata in area, la seconda è vincente. Mica finita: salva su Henry a due passi dalla porta. Poi esce stremato".

Nel secondo tempo, infatti, è subentrato al suo posto Alex Sandro, che come solito ha deluso le aspettative. Alcune stagioni fa il brasiliano era senza ombra di dubbio uno dei migliori al mondo nel suo ruolo, al giorno d'oggi decisamente no. Il classe 1991, forse a causa dell'età, non sembra più essere quello di un tempo: poca corsa e poca incisività. A questo punto la domanda sorge spontanea: è ancora lui il titolare della fascia sinistra bianconera? Pellegrini sta dimostrando sul campo di meritare più spazio, e forse potrebbe diventare lui la prima scelta. L'italiano rispetta anche la nuova politica della Juventus: giovane e talentuoso, il futuro è suo.