JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Galderisi: “Juve? Lo scudetto è molto difficile. Atalanta sfida fondamentale”

Massimiliano Allegri

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, l'ex attaccante della Juventes Galderisi ha parlato della squadra di Allegri

redazionejuvenews

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, l'ex attaccante della Juventes Galderisi ha parlato della squadra di Allegri: "Contro la Lazio ho visto un gruppo che aveva bisogno di un grande risultato su un campo difficile. E lo ha trovato, riuscendo a reggere l'urto iniziale dei laziali, a crescere e a giocarsi bene gli episodi che le sono capitati, mettendoci il giusto piglio. Ho visto nei giocatori la convinzione giusta, quella che dovranno avere via via in ogni gara". I bianconeri possono ancora puntare allo scudetto? "La vedo molto complicata. Vedo una Juve in crescita e che può togliersi grandi soddisfazioni, sia in Europa che in campionato. Ma penso sia meglio che 'punti' di partita in partita alla squadra che le sta davanti, senza pensare a gloriose rimonte. Per di più è un campionato molto equilibrato e le squadre di vertice sono molte".

Il 4-3-3 visto contro la Lazio può essere una soluzione ai problemi della squadra? "Il cambio obbligato ha portato a un cambio d'assetto, ma credo, vista anche la velocità con cui la Juve si è trasformata, che potesse essere già in programma o comunque una situazione studiata. Penso che la Juve possa giocare con moduli diversi, ha una rosa che si presta a varie possibilità di gioco. Credo che l'aspetto fondamentale non sia il modulo ma la compattezza, e che Allegri stia lavorando su questo. Dybala? E' un giocatore fantastico negli ultimi 20 metri. Non penso possa fare il falso nove, piuttosto la seconda punta o il suggeritore. A lui piace svariare sul centro destra, ci pensa lui a trovare posizione e spiraglio giusto, muovendosi fra le linee e dettando il passaggio. Kean deve crescere, Dybala e Chiesa hanno grandi capacità: quando la Juve riparte ha giocatori tecnici e fantasiosi".

Prossimi avversari Chelsea e Atalanta: "Contro gli inglesi la Juve ha l'obiettivo di centrare il primato ma non l'ossessione della qualificazione, penso che possa fare una grande gara e incamerare fiducia e convinzione. E poi essere pronta a sfidare l'Atalanta con anche la forza dell'entusiasmo: i bergamaschi hanno un'identità ben precisa e mettono in difficoltà tutti, ma la Juve deve fare una grande prestazione e far suoi i tre punti per restare in corsa per la quarta posizione. Sarà una gara-spartiacque, fondamentale per il presente e il futuro della Juve".