JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Juve, Chiesa: “Niente ferie, mi sto allenando per recuperare al meglio”

Federico Chiesa

Si avvicina sempre di più il rientro in campo di Federico Chiesa. L'esterno della Juve è stato intervistato da la Repubblica

redazionejuvenews

Intervistato sulle pagine de la Repubblica, l'esterno della Juventus Federico Chiesa ha parlato del suo momento di forma e di quello dei bianconeri: "Mi sto allenando alla Continassa! Devo recuperare da un infortunio, ho deciso di non andare in ferie. Voglio essere al 100% per il 2022. Sono venuto qui con la mentalità di vincere qualsiasi competizione. Ora puntiamo alla Supercoppa contro l’Inter, poi alla Coppa Italia. Per il campionato, vedremo. E siamo agli ottavi di Champions: lì è tutto da scrivere. Dobbiamo pensare partita dopo partita, come ha detto giustamente il mister. Io torno il 30 con la squadra, ho avuto la sfortuna di farmi male, ma ora dobbiamo fare un grande 2022. Perché l’idea della Juve è sempre di vincere ogni partita".

Sul suo ruolo in campo ha poi aggiunto: "Sono un’ala. Io gioco sempre dove vuole il mister, come contro il Chelsea per sfruttare gli spazi. Ma, come ho dimostrato all’Europeo e con la Juve, sono un esterno. Destro o sinistro. I miei idoli? Kakà. Del Piero. Ma poi ho avuto la fortuna di trascorrere un anno con uno dei campioni più grandi della storia del calcio: Cristiano Ronaldo. Vederlo dal vivo, la sua dedizione, la sua forza mentale, l’essere decisivo e presente in ogni situazione… è stato di costante ispirazione per me. Cristiano è su un pianeta a parte. È stato emozionante lavorare con lui e vedere dal vivo cosa fa per essere così forte".

Com'è il bilancio di questo primo anno bianconero? "Più che positivo - ha ammesso Chiesa. Ma penso solo al 2022 e alla prossima partita. Voglio vincere con la Juve e riportarla in alto. L'Inter è irraggiungibile? Stanno facendo qualcosa di grandissimo, stanno bene e hanno continuità. Noi dobbiamo stare lì e aspettare passi falsi di chi ci sta davanti. Ma prima di tutto dobbiamo pensare a noi stessi".