Sarri: “Il Leverkusen mi ha sorpreso. CR7-Dybala-Higuain? Si può provare”

Sarri: “Il Leverkusen mi ha sorpreso. CR7-Dybala-Higuain? Si può provare”

Il tecnico bianconero parlerà dall’Allianz Stadium

di redazionejuvenews
Maurizio Sarri

TORINO – Torna la Champions League per la Juventus, con i bianconeri che domani sera affronteranno tra le mura amiche dell’Allianz Stadium il Bayer Leverkusen, nella seconda giornata della fase a gironi della competizione europea. Alle 14:30, dalla sala stampa dell’Allianz Stadium, parlano Maurizio Sarri e Miralem Pjanic, per presentare la sfida ai tedeschi.

Pjanic sui famosi 150 tocchi: “Tocco molto di più la palla. Più giorni passano e più riusciamo a capire cosa vuole il mister. Sono cambiate tante cose, ma vedo la squadra che fa progressi. Non tutto può essere perfetto dopo solo un mese. Più andremo avanti e più la squadra sarà forte. Io mi trovo molto bene e sono sicuramente più ricercato in campo, anche perché è quello che chiede il mister. Se riuscirò a toccare 150 palloni sarò contento, se invece manterrò queste medie lo sarò altrettanto”.

Pjanic sulle verticalizzazioni: “Adesso il modo di giocare è completamente diverso. Verticalizzo di più perché spesso trovo più compagni davanti a me da servire. Sono semplicemente modi diversi di giocare che portano a situazioni diverse”.

Pjanic, ti senti uno dei centrocampisti più completi d’Europa? “È l’obiettivo che mi pongo ogni giorno. Ho la fortuna di lavorare per uno dei club che aspira a essere tra i migliori del mondo. Oggi mi sento un giocatore importante. Ho intorno una squadra che mi permette di rendere al meglio. Ho avuto grandissimi allenatori che mi hanno reso un giocatore completo, ma vorrei diventare ancora più forte. Poi sicuramente vincere aiuta a farti crescere come giocatore”. 

Pjanic sull’età media della squadra: “Non credo che sia un problema. Abbiamo un gruppo esperto, con gente che ha vinto tanto e tutto. In certe partite questa esperienza ti aiuta. Dipende poi sempre dalla forma dei giocatori, ma credo che abbiamo una bella media d’età e un gruppo fatto di gente che ha fame e voglia di andare in fondo a tutte le competizioni”.

La parola passa a Maurizio Sarri.

Turnover e Inter – “Se uno ha le idee chiare sul Bayer Leverkusen non può pensare all’Inter. Loro sono a un punto dal Bayern Monaco, è la squadra che in Bundesliga ha i migliori valori fisici. Per noi sarà una partita di grande impegno. Si tratta di una squadra che mi ha sorpreso per le qualità di palleggio. È una partita talmente difficile che pensare ad altro oltre a domani sarebbe un errore clamoroso”.

Havertz – “Lo stanno utilizzando dietro all’attaccante centrale o da attaccante esterno. Mi sembra un giocatore completo, pensare che è un ’99 e vederlo giocare con quella qualità fa immaginare che diventerà un giocatore importantissimo, tra i migliori d’Europa”.

Champions – “Noi dobbiamo sempre andare in campo pensando all’obiettivo massimo, sapendo che lo stesso obiettivo coinvolge altre 10 squadre. Pur avendo un obiettivo solido e importante anche in Champions, sappiamo benissimo che può dipendere da altri mille fattori. Non mi porrei obiettivi in questo momento, se non quello di passare il turno e poi vedere dove possiamo arrivare. È chiaro poi che noi puntiamo ad arrivare in fondo”. 

Ramsey – “Abbiamo la necessità di fare un buon risultato domani, poi da domani sera alle 11 penseremo alla partita successiva. Oggi e domani voglio un gruppo di giocatori focalizzati esclusivamente su questa partita. Ramsey sta facendo bene, viene da un infortunio lungo e brutto. Penso che abbia ancora margini di miglioramento, mi ha sorpreso per come si è inserito velocemente, ma penso e spero che possa ancora migliorare”.

Miglioramento delle prestazioni – “Io sono sempre della mia idea. Secondo me a Brescia abbiamo fatto meglio che con la Spal. Il Brescia in questo momento è in grande salute e l’ha fatto vedere anche ieri. Al di là delle partite, quello che mi rende sereno è che vedo un grande livello di applicazione in allenamento. Nelle ultime due partite è migliorata la nostra capacità di palleggio. Adesso dobbiamo essere in grado di velocizzarlo e pensare alla concretezza offensiva. Secondo i nostri dati statistici nelle ultime due partite abbiamo avuto 21 occasioni e abbiamo fatto soltanto 4 gol. Non vorrei che mancasse cattiveria sotto porta, e questo è senz’altro un aspetto in cui possiamo migliorare”.

Ossessione Champions – “Bisognerebbe pensare che si va in campo per una delle partite più importanti d’Europa, non vorrei che invece prevalesse un senso di pesantezza. In questo momento storico, è difficilissimo che una squadra italiana sia la favorita in Champions. Cerchiamo quindi di alleggerire il clima per queste partite, che vanno giocate con un grande livello di attenzione, ma anche di soddisfazione”

Ronaldo-Higuain-Dybala – “Secondo me è un’ipotesi che adesso possiamo considerare soltanto per qualche spezzone di partita. Sicuramente è un’opzione che si può provare, ma ci vorrà del tempo”.

Condizione fisica e turnover – Confrontare i dati fisici da una partita all’altra è anche difficile. Comunque a livello qualitativo siamo saliti molto e abbiamo dei valori buoni in assoluto nelle ultime tre partite. La condizione fisica sembra in crescendo, ma è in stretta dipendenza anche dalla condizione mentale. Se si parla di puri numeri si può dire che in questo momento sono confortanti, ma non paragonabili a quelli del Leverkusen, che sono straordinari. Oggi faremo un allenamento quasi normale e ci sarà modo di valutare. Voglio vedere qualche dato medico, qualche dato fisico e poi la valutazione finale la farà l’occhio” Ma attenzione anche alle ultime, clamorose indiscrezioni di mercato che stanno circolando proprio in queste ultime ore in casa Juve. Tifosi bianconeri in estasi: solo top player, ecco la formazione che sogna Agnelli! >>>VAI ALLA NOTIZIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy