Juve-Atletico| Ronaldo trascina la Juve ai quarti

Juve-Atletico| Ronaldo trascina la Juve ai quarti

Incredibile vittoria bianconera che cala il tris conquistando i quarti di finale di Champions League

di redazionejuvenews

TORINO – La Juve riesce nell’impresa che sembrava quasi impossibile: vince 3 a 0 ed elimina l’Atletico Madrid grazie ad una storia tripletta di Cristiano Ronaldo che ha scritto già una pagina indelebile con la maglia bianconera.

Parte fortissimo la Juventus che sfiora il vantaggio già al 3′ quando Spinazzola è riuscito a sgusciare tra due uomini e a servire all’indietro Matuidi, il cui tiro di prima intenzione ma la retroguardia iberica è riuscito a respingere in qualche modo. Sul successivo corner il direttore di gara si è dovuto affidare al VAR per annullare un gol di Chiellini vanificato dal fallo di Ronaldo su Oblak. La pressione è intensa soprattutto sulla corsia mancina dove Spinazzola spinge con continuità fino al 27′ quando Bernardeschi ha crossato alla perfezione per Cristiano Ronaldo che insacca di testa anticipando nettamente Juanfran e facendo esplodere di gioia l’Allianz Stadium. Al 32′ Bernardeschi ha calciato una punizione da fuori area che è uscita dopo aver sfiorato la traversa; due minuti più tardi il numero 33 bianconero ha tentato un’incredibile rovesciata da dentro l’area di rigore che è uscita di non molto fuori dallo specchio. Al 45′ Oblak si dimostra reattivo nell’alzare oltre la traversa il colpo di testa tentato da Chiellini sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dopo due minuti di recupero ed un’ottima prima frazione dei bianconeri si è così concluso il primo tempo.

La ripresa si è aperta senza sostituzioni anche mister Allegri ha immediatamente mandato a scaldare Dybala e Kean. Al 49′ la Juve trova il raddoppio ancora col fenomeno portoghese: cross di Cancelo per CR7 che insacca di testa nonostante il disperato tentativo di Oblak. Al 56′ arriva il primo cambio dell’incontro con Correa ha sostituito Lemar. Al 67′ arriva il momento di Dybala che rileva un esausto Spinazzola, due minuti più tardi Morata esagera con Chiellini spingendolo a terra con la palla lontana ma il direttore di gara non ha preso provvedimenti. Al 74′ occasione per Mandzukic colpisce di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione che il croato ha deviato fuori dallo specchio da due passi. Al 77′ decide di cambiare anche Arias mandando in campo Vitolo al suo posto; all’80’ arriva anche il momento di Kean che subentra ad un acciaccato Mandzukic. All’82’ occasionassima Juve: lancio in profondità di Chiellini, Kean tutto solo tenta un diagonale da ottima posizione che esce sfiorando il palo lontano. All’84’ episodio cruciale, Bernardeschi lascia sul posto Correa che lo stende nettamente in area di rigore ed il fenomeno portoghese si dimostra un campione di livello superiore insaccando con glaciale freddezza il gol del 3 a 0 che fa esplodere lo Stadium.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy