Tiribocchi: “Prima delle sei vittorie avrei definito la Juve una delusione”

L'ex attaccante, oggi commentatore di Dazn, è intervenuto ai microfoni di Vikonos/Radio per analizzare quanto si è visto finora in campionato
Juventus

Oggi è finalmente iniziato il Mondiale 2022 in Qatar, con la vittoria dell’Ecuador per 2-0 sui padroni di casa. La Serie A invece riprenderà a gennaio, con altre premesse per la Juventus rispetto a qualche mese fa. La squadra bianconera infatti, dopo aver iniziato in maniera disastrosa, ha chiuso il campionato in crescendo. Prima della sosta era arrivato il 3-0 sulla Lazio, con cui i bianconeri sono arrivati a sei vittorie di fila in A, tutte senza subire gol.

Simone Tiribocchi, intervenuto ai microfoni di Vikonos/Radio, ha analizzato quanto visto finora in campionato:Il Napoli quest’anno è un’altra squadra rispetto alla scorsa stagione, le sconfitte pesanti contro Empoli e Fiorentina hanno dato una nuova consapevolezza a tutto l’ambiente che è maturato e questo lo si vede dal ruolino di marcia impressionante che stanno avendo. La pausa del Mondiale può essere positiva per tutte le squadre che si ritrovano rose logorate dal forcing di questi mesi, ma il fatto che duri così tanto può nascondere molte incognite.

Le sorprese? In positivo sicuramente l’Udinese, squadra dalle buone individualità e con un tecnico che ha portato idee nuove. In negativo fino ad un mese fa avrei detto Juventus, ma le sei vittorie di fila le hanno permesso di arrivare alla sosta con un altro status, oggi direi che la vera delusione è la Roma.