primo piano

Juventus-Napoli 2-0: subito il riscatto, la Supercoppa è bianconera

Juve-Napoli

La squadra di Pirlo supera gli azzurri al Mapei Stadium

redazionejuvenews

TORINO- La Juventus riscatta subito la brutta sconfitta di San Siro di domenica scorsa e al "Mapei Stadium", contro il Napoli, porta a casa la Supercoppa Italiana, la nona della sua storia. A decidere la partita sono un gol di Cristiano Ronaldo e uno di Alvaro Morata all'ultimo minuto. Primo tempo dai ritmi blandi, ma la squadra di Pirlo parte meglio, mantenendo il controllo del gioco e rischiando poco. Poi il Napoli viene fuori e va vicino al vantaggio alla metà della prima frazione con un colpo di testa di Lozano: il messicano brucia Danilo sul tempo, ma sulla sua strada trova uno Szczesny prodigioco che gli nega la gioia della rete. Succede poco altro, la Juve non crea più grandi pericoli, con Ronaldo e Chiesa tenuti a bada dalla difesa azzurra.

 McKennie contro Koulibaly in Juventus-Napoli

All'intervallo la Juve opera la prima sostituzione, togliendo Chiesa per un fastidio alla caviglia e inserendo Bernardeschi che ha subito l'occasione giusta, ma Ospina salva sulla linea. La Juve inizia ad alzare i ritmi e a prendere il controllo del campo, schicciando sempre di più il Napoli nella sua metà campo. Dopo varie occasioni sprecate arriva il vantaggio: al 64' angolo dalla sinistra di Bernardeschi, la difesa partenopea non riesce a liberare e, dopo una carambola su Bakayoko, la palla arriva a Ronaldo. A pochi passi dalla porta Cr7 non può sbagliare e sblocca la partita. Si attende la reazione del Napoli, ma è sempre la Juve a tenere il pallino del gioco. La grande occasione per gli uomini di Gattuso arriva a 10 dalal fine: McKennie commette uno sciocco fallo in area ai danni di Mertens. Valeri, dopo consulto col Var, concede il rigore che Insigne tira fuori dopo uno sbagliato tentativo di scavetto. Nel recupero salgono in cattedra due protagonisti: Szczesny e Morata. Il polacco, con un guizzo nega di piede il pareggio al 94' e, sulla ripartenza, lo spagnolo chiude la gara dopo una corsa a tutto campo di Cuadrado che a porta sguarnita sugella una vittoria meritata.

 

Potresti esserti perso