Cassano sulla Juventus: “É ancora la squadra da battere”

Le parole dell’ex attaccante, che ha parlato dei bianconeri e dell’ultima partita contro il Milan sul canale Twitch di Bobo Vieri

di redazionejuvenews
Antonio Cassano

TORINO – La Juventus ha dimostrato ancora una volta la sua forza e il suo grandissimo valore, grazie all’ottima vittoria contro il Milan. Mercoledì scorso, i bianconeri hanno battuto la capolista del campionato per 3-1, grazie alla doppietta di Federico Chiesa e al gol di Weston McKennie. Adesso, la Vecchia Signora si trova a soli 7 punti dalla vetta, con una partita ancora da recuperare e un intero girone di ritorno da giocare. Per questo, secondo Antonio Cassano, la Juve è ancora la favorita per la vittoria dello Scudetto: l’ex giocatore della Nazionale Italiana lo ha affermato sul canale Twitch di Bobo Vieri, durante la consueta trasmissione Bobo TV. L’attaccante cresciuto nel Bari ha parlato della condizione dei bianconeri e del big match di mercoledì scorso contro il Milan. Secondo lui, dunque, i torinesi sono ancora la squadra più forte del nostro campionato.

 

I giocatori della Juventus esultano dopo il gol contro il Milan

 

Ecco le parole di Cassano: “Secondo me, la Juventus è ancora la squadra da battere in Italia. Il Milan, comunque, ha dimostrato di essere squadra, perché, nonostante le tante assenze, è riuscito a giocare collettivamente, grazie ad un’ottima analisi di Pioli. Finché erano in parità la partita era ancora in bilico, ma dopo il raddoppio di Chiesa è finita. I bianconeri avevano alcune assenze importanti, come il Milan, ma la rosa è ampia, con più di 20 giocatori molto forti e di alto livello. Infatti, hanno vinto facendo entrare Kuluesevski e McKennie, anche se Ronaldo non era in splendida forma. Mercoledì, poi, Dybala e Chiesa erano incontenibili, si sono divorati Theo Hernandez. I rossoneri, invece, hanno messo dentro il giovane Maldini e Colombo e, in questo modo, non può cambiare molto“. >>> E intanto, parlando di mercato, ci sono 11 nomi nei sogni di Pirlo per una formazione totalmente nuova, ecco come sarebbe! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy