JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Bucchioni: “Pjanic o Locatelli per la Juve? Comprerei Locatelli se ho soldi solo per prenderne uno…”

Manuel Locatelli

Il giornalista ha parlato

redazionejuvenews

Enzo Bucchioni, giornalista, ha parlato ai microfoni di TMW Radio. Queste le sue parole: "Nazionale? Jorginho, che è un punto di rifermento in mezzo al campo. Io poi non toglierei Insigne e occhio a Raspadori, perché se esplode davvero non so se Immobile rimane il centravanti titolare. Il titolare al centrocampo dell'Italia? Sono innamorato di Locatelli, era fortissimo già a 16 anni. Terrei Locatelli, perché dipende da come sta Verratti, che ha grande personalità. Se è così travolgente, lui fa le due fasi con naturalezza. Pjanic o Locatelli? Possono giocare insieme, ma io comprerei solo Locatelli se ho soldi solo per prenderne uno. Pjanic è stato quasi un anno senza giocare, e poi ha 31 anni. Locatelli è più giovane. Bonucci e Chiellini titolari? Mancini sa tutto, li ha portati come 'nave scuola', sono due che fanno mille cose in gruppo. Sta allevando i giovani, in generale però ci sono tanti difensori. Vedremo strada facendo come stanno. Chiellini ha avuto una stagione altalenante per questioni fisiche. Vedremo cosa accadrà".

 Juventus

Poi ancora: "Vlahovic? E' in atto una trattativa che fino a due mesi fa non c'era. E' diversa dal caso Chiesa, lui resta. Ma se si impunta, saranno tante le strade da seguire, non solo la Juventus. Certo, se cede anche lui ai bianconeri sarebbe troppo. A proposito di Juve ha parlato ai microfoni di meczyki.pl Wojciech Szczesny: "Le voci che stanno circolando su Donnarumma e il mio futuro? Finora c'è stato silenzio, ma ho avuto contatti con il club prima e mi è stato detto che nessuno ha dubbi sulla mia posizione di numero uno. Non cambia nulla su questo argomento. Il club conta su di me e non mi venderà al 100%. E poi io voglio anche restare dove sono. Siamo in perfetto accordo. Il ritorno di Allegri? Non so se sarà decisivo il suo ritorno, ma è sicuramente importante. Ci stimiamo a vicenda e in passato abbiamo lavorato molto bene insieme. Penso che il mister mi apprezzi non solo come un portiere ma anche come un essere umano. Per lui quest'ultimo aspetto è molto importante. Nell'ultimo periodo siamo anche stati in costante contatto. Abitiamo nello stesso quartiere".