JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Allegri: “Dybala non ci sarà, dobbiamo migliorare l’aspetto caratteriale”

Massimiliano Allegri

Il tecnico della Juventus presenta in conferenza stampa la partita in programma domani contro il Bologna e valevole per la diciottesima giornata del campionato di Serie A

redazionejuvenews

La Juventus attesa domani pomeriggio dalla partita contro il Bologna, valevole per la penultima giornata del girone di ritorno del campionato di serie A. Il tecnico dei bianconeri Massimiliano Allegri presenta la partita in conferenza dalla sala stampa dell’Allianz Stadium.

WOMEN - "Volevo fare i complimenti alla formazione femminile per il passaggio in Champions, almeno in Europa ci siamo comportati tutti bene, noi, loro e i giovani".

SQUADRA - "Abbiamo lavorato bene questa settimana, Dybala non ci sarà, Chiesa e Danilo nemmeno ma stanno recuperando, anche se non ci saranno martedì. Chiellini difficilmente ci sarà ma spero rientri per martedì. Gli altri tutti abili e arruolati".

KULUSEVSKI - "Non ha i novanta minuti nelle gambe, dopo l'operazione ha perso un po' di peso, ma averlo in panchina sarà importante".

DYBALA - "Non è emerso niente a livello di risonanza, con il Malmo era uscito, con il Venezia ci abbiamo provato rischiando, quindi non essendosi allenato con la squadra non ci sarà, vedremo per il Cagliari".

STIMOLI - "Dobbiamo fare un percorso di crescita, capire gli errori e migliorare sotto porta. Lavoriamo per fare bene le cose, magari questa volta nell'uovo ci sarà una sorpresa migliore di Venezia. Poi andremo in vacanza per recuperare al meglio, perchè tra gennaio e febbraio abbiamo tanti scontri diretti, inizia la Coppa Italia, quindi dobbiamo recuperare per fare nel migliore dei modi la seconda parte di stagione. I giocatori non diventano scarsi in un giorno, in questo momento facciamo fatica e stiamo lavorando per migliorare queste situazioni. Nel calcio le difficoltà vanno affrontate senza magoni, siamo in ritardo in classifica ma abbiamo 21 partite per sistemarla".

CENTROCAMPO - "Locatelli ha avuto due giorni un po' così, vediamo come sta. Ho Rabiot, McKennie, Arthur e Bentancur comunque".

ATTACCO - "Devo vedere chi giocherà, anche Kaio Jorge ha fatto bene a Venezia".

BOLOGNA - "Sono in una buona posizione di classifica, vengono da due sconfitte ma sono ostici, ha subito solo una rete su corner, nel secondo tempo fanno tanti gol. Poi giocare a Bologna non è facile, ci vorrà una partita tecnica e lucida per vincere".

ALEX SANDRO - "Ha giocato tanto, è sereno. Domani lo dovrò valutare, si è allenato a parte questi giorni quindi domani deciderò se giocherà lui o Pellegrini".

MERCATO - "Non ha senso parlarne con due partite ancora da giocare, poi ci penserà la società con cui parlo e valuto ogni giorno. Non è comunque il mercato che risolve tutti i problemi, bisogna lavorare sui giocatori che abbiamo e migliorare alcuni aspetti. Dobbiamo avere più cinismo perchè lasciamo le partite aperte e poi prendiamo gol. Bisogna essere più bravi nella fase realizzativa".

KAIO JORGE - "Sta crescendo e si sta adattando, ha grandi qualità, a Venezia ha giocato bene e domani potrebbe partire".

CUADRADO - "Può giocare terzino o alto, devo però valutare domani perchè De Sciglio non so come sta e valuterò. Cuadrado è comunque un giocatore di grande affidabilità".

DIFFICOLTÀ - "La luce in fondo al tunnel bisogna vederla, anche se ora che mancano i risultati, che sono quelli che contano nel calcio, siamo in difficoltà. Dobbiamo lavorare, sono contento della scelta che ho fatto, so che c'è da lavorare perchè è una squadra con poca esperienza nel vincere, e questo non si costruisce in due mesi. Se saremo bravi accorceremo, ora dispiace avere meno punti di quanto potremo. Perché con tutti i problemi in zona gol, non possiamo fare due punti su quindici con Verona, Udinese, Sassuolo, Empoli e Venezia, con tutti il rispetto per queste squadre. Va migliorato l'aspettò caratteriale, la lettura della partita, l'attenzione nelle piccole partite, dove siamo scivolati al contrario dei big match. Su questo bisogna migliorare ma è questione di tempo".

QUOTA CHAMPIONS - "Non ho pensato ad una quota Champions, dobbiamo finire al meglio il girone e farsi trovare pronti per gennaio, dove abbiamo Napoli, Roma, Supercoppa, Udinese e Milan. A gennaio abbiamo tre scontri diretti e dovremo essere pronti".

RAMSEY - "Ha un problema al flessore ed è ancora out".

CLASSIFICA - "Rispetto a tre domeniche fa abbiamo preso 6 punti al Napoli, poi bisogna vedere a gennaio e febbraio, che saranno due mesi determinanti per campioanto, Coppa Italia e Supercoppa, oltre che per la Champions. Cerchiamo di pensare a Bologna, poi al Cagliari, e poi nell'anno nuovo vedremo, che magari cambia l'anno e cambia tutto".