JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

juve women

Le Juventus Women non si fermano: Sampdoria piegata 1-0

Juventus Women

Le ragazze allenate da Joe Montemurro vincono contro la Sampdoria e mantengono la testa della classifica

redazionejuvenews

Un'altra vittoria per la JuventusWomen, che continua la sua marcia in campionato e si avvicina al meglio alla sfida di Champions League. Le ragazze di Joe Montemurro hanno vinto contro la Sampdoria per 1-0, consolidando il loro primato in classifica.

"Le Juventus Women non si fermano: la prima sfida contro la neonata Sampdoria si chiude con un'altra vittoria in campionato. A regalare i tre punti è il gol di Valentina Cernoia al 76', che piega una Samp solida e attenta. Nel finale decisiva Peyraud-Magnin, reattiva sull'unica occasione di giornata delle padrone di casa. Le bianconere si confermano lucide e attente nella gestione dei momenti della partita, anche con pochissimi spazi a disposizione, e ora si proiettano sulla sfida di UWCL contro il Wolfsburg all'Allianz Stadium.

LA PARTITA

Mister Montemurroera stato molto chiaro alla vigilia, consapevole che non sarebbe stata una partita facile, come tutte le gare di Serie A. E la Sampdoria, reduce da tre vittorie senza subire gol, conferma la sua solidità fin dai primi minuti. L'obiettivo della formazione di Cincotta è chiaro: chiudere ogni spazio e non permettere alla Juve di sviluppare il suo gioco.

L'esito è, così, un primo tempo bloccato e la prima occasione, al 17', la costruisce Bonfantini, incontenibile sulla destra. Babb, però, è bravissima a bloccare prima che la sfera arrivi a Caruso. Due minuti più tardi ci prova Staskova, senza trovare la porta e al suo tentativo fanno seguito quelli di Cernoia e Caruso: stesso esito.

Al 33' Staskova ha sul piede la migliore occasione del primo tempo: assist di Hurtig, controllo e mancino a incrociare che sfiora il palo alla sinistra di Babb. Gli spazi sono pochi e il muro della Sampdoria regge fino all'intervallo. All'uscita dagli spogliatoi il film della gara non cambia, ma la pressione della Juve sale minuto dopo minuto.

Al 51' la punizione di Caruso sfiora l'incrocio dei pali, poi sempre la numero 21 cerca il gol in rovesciata all'ora di gioco. Il gol è nell'aria, ma serve pazienza e soprattutto qualità per creare una crepa in cui infilarsi per sbloccare la gara. Al 76' Cernoia e Nilden fanno crollare il muro. Uno due splendido, in velocità e nello stretto e Cernoia, con la fascia da capitana al braccio dopo l'uscita di Gama, trova il diagonale per l'1-0.

Trovato il vantaggio la Juve sfiora ancora il gol, in particolare grazie alla neoentrata Cristiana Girelli, ma prima della fine c'è spazio per due ingressi in campo importanti: al 91' Mister Montemurro getta nella mischia Elisa Pfattner e Chiara Beccari. Due classe 2004 con la gara ancora in bilico, segno di enorme fiducia in entrambe. Dal punto di vista tecnico e mentale. Prima del triplice fischio, però, c'è il rischio beffa, evitato da Peyraud-Magnin, che chiude la porta in faccia a Borgi. La Juve torna a Torino con tre punti meritati e importanti. E sempre più prima in classifica." (Juventus.com)