Tragedia di piazza San Carlo: si pensa ad una rapina con spray urticante

Tragedia di piazza San Carlo: si pensa ad una rapina con spray urticante

Proseguono le indagini sulla tragedia dello scorso 3 giugno avvenuto a Torino durante la finale di Champions League. 1526 feriti e un morto

di redazionejuvenews

TORINO – La Juventus lo scorso 3 giugno ha giocato la finale di Champions League contro il Real Madrid, perdendo purtroppo 4-1. Quella sera Torino era bianconera, tutti i tifosi erano riuniti in piazza San Carlo ad assistere alla gara su un maxi schermo messo lì appositamente per l’occasione. Alla fine della partita però l’evento si è trasformato in una tragedia: un rumore improvviso ha fatto scatenare i tifosi che dandosi alla fuga in preda al panico sono finiti per calpestare altre persone. Quest’ondata di persone ha causato 1526 feriti e la morte di una donna di 38 anni. Ovviamente è partita un’indagine per capire fino in fondo le cause di tutto ciò e se ci fosse qualcosa dietro e in questi giorni gli investigatori coordinati dal procuratore capo di Torino Armando Spataro, dal procuratore aggiunto Vincenzo Pacileo e dal pm Antonio Rinaudo stanno valutando l’opzione di un’operazione organizzata col fine di rubare tutti gli oggetti persi durante la fuga. Si investiga su tracce di spray urticante, oggetto che negli ultimi anni è stato spesso usato proprio per rapinare persone e creare momenti di panico e confusione.
Le indagini per chiarire le responsabilità dell’accaduto sono ancora in corso e vedono come indagati: la sindaca Chiara Appendino, il prefetto Renato Saccone, l’ex questore Angelo Sanna e diversi funzionari di Comune e questura, e ovviamente i componenti della Commissione di vigilanza e agli organizzatori della manifestazione. E intanto è arrivato l’annuncio in diretta sul futuro di Buffon: >>>CONTINUA A LEGGERE

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

NEWS JUVENTUS: ADDIO BUFFON? ARRIVA L’ANNUNCIO

JUVE, OBIETTIVO GIMENEZ

COSTA, IL VELOCISTA TUTTOFARE

SEGUICI SU: Facebook / Twitter / Instagram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy