Juventus-Milan 4-0, Et voila la tredicesima Coppa la porta Benatia

Juventus-Milan 4-0, Et voila la tredicesima Coppa la porta Benatia

Questo il commento al termine della finale di Coppa Italia

di redazionejuvenews

ROMA –  La difesa fa la forza, una doppietta di Benatia regala la Coppa. Proprio lui che dell’uscita dalla Champions contro il Real portava l’onta. Incredibili gli errori di Donnarumma, decisivo solo sulle magie di Dybala. La Juve resiste alle avanzate rossonere e poi colpisce nel secondo tempo quattro volte (una in realtà è un autogol di Kalinic). Al Milan all’Olimpico non basta il cuore, vince l’organizzazione della squadra più forte. I rossoneri non subivano più di un gol da 7 gare, l’ultima volta era successo nel 3 a 1 proprio contro le furie bianconere. Che stasera si scatenano nella quarta finale e da domani penseranno solo a rifiatare. Allegri infatti può pregustarsi il suo quarto doublete, sul suo futuro presto saprete. Ora godetevi quest’ennesimo trofeo, il penultimo di Buffon con le stelle sul petto.

PRIMO TEMPO

Dopo una manciata di minuti Khedira tira debole, solo davanti a Donnarumma. Risponde Cutrone con un esterno centrale respinto da Buffon. Ma è la Juve comunque più pimpante e vogliosa d’arrivare in area avversaria con le scorribande del furetto Douglas Costa. Incredibile al 15′ l’accelerazione del brasiliano, che serve Dybala: l’argentino calcia di prima intenzione, ma non trova il giro giusto. Alla lunga esce anche il Milan, ma Buffon è attento sul tiro di Suso. Sul capovolgimento di fronte Dybala calcia facile fra le mani di Donnarumma, Cuadrado non trova l’incrocio. Il colombiano poi crossa dalla trequarti, ma Mandzukic si divora il gol di testa da pochi passi.

SECONDO TEMPO

Bonaventura è una scheggia ovunque. Ed è lui a inaugurare la ripresa con un colpo di testa, facile da bloccare per Buffon. Poi con un’incursione il centrocampista rossonero spaventa la Juve e si scaldano gli animi. E anche Dybala: il numero 10 non sorprende però Donnarumma con un rasoterra a giro. Quindi l’argentino ci prova con una rasoiata di controbalzo, ma il portiere del Milan è miracoloso a deviare in corner: sugli sviluppi Benatia colpisce di testa arretrando ed è vantaggio. Dybala diventa sempre più indiavolato, salta Locatelli e Romagnoli e costringe Donnarumma a volare all’incrocio. Poi però l’estremo difensore fa una papera clamorosa su una conclusione forte, ma innocua di Douglas Costa. Che, già prima dei due gol successivi, vale alla Juve la tredicesima Coppa.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

JUVE-MILAN: LE FORMAZIONI UFFICIALI

COPPA ITALIA: ECCO I VIP ATTESI

MERCATO: AFFARE JUVE-RAIOLA

SEGUICI SU: Facebook / Twitter / Instagram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy