I grandi rimpianti del calcio italiano che hanno fatto la storia

I grandi rimpianti del calcio italiano che hanno fatto la storia

Ecco i calciatori svenduti dalle squadre italiane che hanno scritto pagine indimenticabili nei campionati europei

di redazionejuvenews

1

di Cristiano Passa

TORINO – Guardando alle cifre attorno a cui sta ruotando il calciomercato, è impossibile non chiedersi come alcuni giocatori, che hanno avuto una carriera ricca di successi e soddisfazioni, siano stati svenduti dalle squadre italiane in cui militavano per pochi milioni di euro. Tornando indietro di qualche anno infatti, molti sono i casi in cui delle vere e proprie leggende del calcio sono passate per la Serie A e sono state svendute.

Philippe Coutinho

Philippe Coutinho viene acquistato dall’Inter nell’estate 2010 all’età di sedici anni, versando 3,5 milioni di euro al Vasco da Gama. Dopo alterne fortune in maglia nerazzurra, il brasiliano passa nella finestra invernale del mercato del 2012 in prestito all’Espanyol. Terminato il prestito con i catalani, torna all’Inter che, nel gennaio del 2013, lo vende al Liverpool per 10 milioni di euro più 3 di bonus. Adesso l’ex numero 10 dei Reds è passato al Barcellona per la cifra record di 160 milioni di euro. VAI AL PROSSIMO>>>coutinho

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy