Sarri: “Vittoria importante, ha giocato chi stava meglio mentalmente. Blocco campionato? Parlo di calcio, su certi argomenti la mia conoscenza è limitata”

Sarri: “Vittoria importante, ha giocato chi stava meglio mentalmente. Blocco campionato? Parlo di calcio, su certi argomenti la mia conoscenza è limitata”

Le parole del tecnico

di redazionejuvenews
Sarri

TORINO- Maurizio Sarri, ai microfoni di Sky Sport, ha commentato il successo sull’Inter: “Dybala in panchina? Considerazione fatta ieri con lo staff. Oggi era una carta importante da giocare al momento decisivo della partita. Vittoria importante, ma è chiaro che in teoria ci sono ancora 12 partite da giocare e il percorso è ancora molto lungo. Mi è piaciuta molto la qualità di gioco tra il primo e il secondo gol, bene anche nell’aggressività messa in campo. Venivamo da una partita in cui c’era la sensazione di una squadra appiattita, quindi stasera abbiamo scelto giocatori che in allenamento mostrano un livello molto alto in tutti i campi. In questo periodo c’era questa sensazione, poi magari tra 15 giorni le cose possono cambiare. Ramsey? Ha bisogno di vedere più il campo, quando si trova di spalle si perde un attimino. In questo momento, rispetto a quando faceva il trequartista, ha un’altra condizione psicofisica. De Sciglio? Entrare in quell’occasione era difficile. Higuain? Ha fatto un gran lavoro difensivo, si è scarificato molto. Ha giocato chiaramente lontano dalla porta però. Poi però, quando entra Dybala, ci pensa lui a devastare la partita. Ho deciso di metterlo nel momento in cui si potevano chiudere i conti. Inter? Nel primo tempo ci sono venuti a prendere alti, poi l’inerzia mentale dopo il vantaggio ci ha permesso di fare altri 20 minuti di alto livello, mentre loro erano in sfiducia. Abbiamo concesso poche palle gol a una squadra molto pericolosa come l’Inter. Futuro campionato? A me fanno paura i tuttologi, che parlano di tutto e niente. Io posso parlare di calcio, qui si entra in argomenti in cui la mia conoscenza è limitata per avere un’idea precisa su cosa fare. L’unica cosa che mi sono domandato è se è giusto togliere due ore di svago a chi è chiuso in casa in questo momento. Non sono però in grado di valutare i rischi reali di questa situazione. Mi sto adeguando alla situazione, ma la sensazione di paura non ce l’ho perchè non so quanto sia elevata la situazione di rischio”.

>>> LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA JUVENTUS! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy