Prandelli: “La Juve è sempre sul pezzo. Non capisco Bernardeschi, rischia di fare panchina”

Il tecnico ha parlato a Il Corriere della Sera

di redazionejuvenews
Cesare Prandelli

TORINO – Cesare Prandelli, attuale tecnico dell’Al Nasr Dubai, ha rilasciato un’intervista a Il Corriere della Sera, nella quale ha parlato di mercato e della prossima Serie A, indicando la Juventus come ancora favorita per la vittoria finale::  “Perché, sino adesso, è stata la più brava nel programmare e nell’impostare il lavoro. Sempre sul pezzo: sa cosa vuole e come arrivarci. È presente, ambiziosa, decisa. E poi ha la fortuna di stare in una città con meno distrazioni di altre… Milanesi? Bisogna capire la struttura societaria. Per esempio quanti meeting organizza alla settimana per affrontare i problemi e il sostegno che dà all’allenatore. Una proprietà non si misura solo dal conto in banca. Detto questo credo che Montella sia l’uomo giusto per trovare in fretta la quadratura del Milan rivoluzionato perché lo ha già fatto al primo anno con la Fiorentina. (…) La garanzia dell’Inter per adesso è Spalletti. Se i suoi dirigenti lo sostengono, andrà lontano. A Roma ha fatto tutto, allenatore e dirigente e poi alla fine è andato in difficoltà. il Napoli? In partenza è l’anti Juve. Perché la squadra è stata confermata in blocco e perché la città ha capito il messaggio di Sarri: il gioco è il marchio di fabbrica. È gratificante pensare di esprimere il calcio migliore d’Europa e non c’è dubbio che, in certi momenti, quello del Napoli lo sia stato (….). Donnarumma e Bernardeschi? La storia di Gigio mi ha dato l’impressione di essere stata gestita male all’inizio e recuperata alla fine. Per lui il Milan è la scelta migliore. Su Berna mi domando perché stia spingendo per andarsene. A Firenze è cresciuto, come Chiesa e tutti gli vogliono bene. Forse non crede nel programma o non vede la prospettiva. Ma alla Juve rischia di fare la riserva”

 Juvenews.eu
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy