Juve, riecco Caceres: “Questa la maglia del mio cuore, sarò il jolly di Allegri”

Juve, riecco Caceres: “Questa la maglia del mio cuore, sarò il jolly di Allegri”

Il difensore uruguaiano ha commentato il suo terzo ritorno alla Juve ai microfoni di JTv

di redazionejuvenews
José Martín Cáceres Silva

TORINO – Riecco Martin Caceres. Il difensore torna per la terza volta a vestire la maglia della Juve, oggi è arrivata l’ufficialità.

L’uruguaiano ex Lazio ha commentato il ritorno a Torino, parlando ai microfoni di Juventus Tv, ecco le sue parole: “Le mie prime sensazioni? A livello personale sono sinceramente molto contento di ritrovare quest’ambiente. Questa è sempre stata casa mia. Non siamo più a Vinovo, abbiamo un nuovo centro sportivo. Sono molto contento”.

“Ritorno alla Juve? Quando Paratici mi ha chiamato per chiedermi di tornare, mi è venuto in mente il passato. La Juventus è stata la squadra che mi ha preso il cuore, mi sono trovato benissimo qui. Questa è stata la maglia del mio cuore. Non c’è due senza tre, sono contento di ricominciare in bianconero. L’ultima volta che sono tornato era gennaio. Anzi, questa è la terza volta che vengo a gennaio. Gli obiettivi del club sono chiari: vogliamo vincere di più. Da fuori, la Juve è un club magnifico che non si stanca mai di vincere. Com’è successo in passato, la Juve è sempre alla ricerca di qualcosa di più importante”.

“Cristiano Ronaldo? Non posso dire tanto su di lui, ha avuto una carriera magnifica. Continua a dimostrare il calciatore che è. Pure nel calcio italiano: poteva vedersi un altro CR7, ma lui sta sempre sul pezzo e continua a far bene.”

“Le parole di Allegri? Ho determinate caratteristiche, come l’uno contro uno. Mi piace marcare, ma in una squadra come la Juventus bisogna fare anche altro come impostare e uscire palla al piede. Queste sono cose che si imparano nelle grandi squadre. Difensivamente ho giocato ovunque, quello ti serve perché puoi essere un jolly. In mezzo? No, non ci penso. Però la duttilità mi aiuta e aiuta il mister”.

“Terzo esordio? Spero di segnare, come a Roma e a Milano. Sono stato fortunato, non ho segnato tantissimo però ho fatto gol importanti. Speriamo che la terza volta sia uguale. Sono appena arrivato, porterò la mia simpatia, la mia gioia e la mia voglia di tornare qui. Dimostrerò ogni giorno che sono sempre quel ragazzo che se n’è andato. Darò il massimo” E intanto attenzione alle ultime clamorose novità di mercato in casa Juve arrivate proprio in queste ore: >>>CONTINUA A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy