Juve, Lippi: “Per vincere la Champions serve grande senso di appartenenza e su Allegri nessuno si offenda se…”

Juve, Lippi: “Per vincere la Champions serve grande senso di appartenenza e su Allegri nessuno si offenda se…”

Le dichiarazioni dell’ex CT della Nazionale sulla Juventus e Massimiliano Allegri.

di redazionejuvenews

TORINO – Ecco le dichiarazioni di Marcello Lippi rilasciate a RAI SPORT:

SULLA JUVE CAMPIONE D’EUROPA – La Juve mi ha dato la mia prima grande soddisfazione internazionale, l’anno prima abbiamo vinto il campionato e la Coppa Italia, poi abbiamo vinto la Champions League e l’anno dopo la Coppa Intercontinentale. Sono necessari giocatori fantastici per vincere la Champions League e serve poi un enorme senso di appartenenza; serve la voglia di mettersi sempre a disposizione dei compagni. Al tempo i miei ragazzi lo hanno fatto ed infatti sono saliti in cima al mondo.

SULLA JUVE DI OGGI – In questa stagione devo ammettere, i bianconeri sono stati abbastanza sfortunati da avere alcuni big indisponibili nei momenti cruciali.Ad esempio, Chiellini è il pilastro portante per la Juventus come lo è Ronaldo e non era lì contro l’Ajax.

SUI RICORDI DEL PASSATO – Se potessi giocare ancora per una partita sarebbe stata la Juve-Milan, la finale persa ai calci di rigore e che mi ha lasciato un enorme amaro in bocca.

SU ALLEGRI – Chi vince le coppe ha sempre una qualità fantastica, vincere non è mai facile e mi riferisco ad Allegri, Molti lo hanno criticato, specie per il fatto che la sua squadra che non giochi abbastanza bene. Io non sono di tale avviso: stanno giocando per vincere e infatti vince sempre. Nonostante ciò, se dovessi indicare al momento il miglior tecnico in circolazione, spero che nessuno si offenda se dico Zinedine Zidane.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy