Graziani: “Juve? Il campionato italiano ha ritmi alti e intensità”

Graziani: “Juve? Il campionato italiano ha ritmi alti e intensità”

L’ex giocatore ha parlato

di redazionejuvenews
Graziani

TORINO – L’ex giocatore Ciccio Graziani ha parlato intervistato da Radio Sportiva.

“Il Chelsea non può fare mercato? E’ un provvedimento molto forte e serio. Una società come questa che non possa fare mercato diventa una cosa seria, un danno enorme anche di immagine. Torino? Sono contento dei risultati ma non del gioco. Potrebbe fare molto meglio per le qualità tecniche in squadra. Dal punto di vista difensivo, il Torino lavora molto bene. Qualche svarione ci sta, ma se devo trovare qualcosa di molto positivo nel lavoro di Mazzari è proprio quello di saper organizzare la squadra proprio nella fase difensiva, che è una delle meno battute. Caso mai lui dovrebbe avere maggior coraggio nella fase offensiva. Belotti si spende tanto per la squadra ma poi non può essere lucido sotto porta. Zaza? Quando va in campo non sente la fiducia del tecnico. Fossi Mazzarri farei giocare 3 punte insieme, Zaza Belotti e Iago Falque, non dargli solo uno scampolo di partita e poi finisce metterli in panchina. L’unico sicuro è Belotti, ma negli ultimi tempi fa molta fatica. Avesse qualcuno vicino, il Torino potrebbe fare molto meglio. Milan? Se rientra Biglia è un valore aggiunto, è un metodista molto capace ed è un calciatore su cui fare affidamento. In base alle caratteristiche dei calciatori, Gattuso può variare l’assetto del centrocampo. Juve? Il fatto che il campionato italiano non sia allenante è una grande stupidaggine. La Spagna è un campionato superiore al nostro, ma in Italia abbiamo ritmi alti, aggressività, rapidità, tattica. Il problema è che quando vai in Europa trovi squadre forti, toste. Giocare contro l’Atletico non è mica facile! Dicono che l’Atletico distrugge il gioco, invece ha dei giocatori straordinari, è difficile giocare in quel campo lì, con quell’atmosfera lì e poi ogni partita ha una sua storia. Ricordiamoci che fino al 77′ la Juve stava portando a casa un risultato importante. Diritti TV? Gli inglesi come ripartizione dei diritti prendono tutti uguale, poi le grandi società guadagnano tanto dal merchandising. In Italia, se la Juve dai diritti TV prende 80 milioni di euro, per rendere tutto più equo anche il Frosinone dovrebbe prenderli”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy