Esclusiva JN/ Ravanelli: “L’Inter impari dalla Juventus che non si lamenta mai degli arbitraggi”

Esclusiva JN/ Ravanelli: “L’Inter impari dalla Juventus che non si lamenta mai degli arbitraggi”

Ravanelli ha parlato ai microfoni di Juvenews.eu

di redazionejuvenews
Fabrizio Ravanelli

Di Marco Gentile

TORINO- Fabrizio Ravanelli ha vestito la maglia della Juventus per 4 stagioni, dal 1992 al 1996. L’ex centravanti di Lazio, Middlesbrough e Marsiglia in bianconero ha segnato 68 reti in 160 presenze, vincendo uno Scudetto, una Supercoppa Italiana, una Coppa Italia, una Coppa Uefa e una Champions League.

In esclusiva per i nostri microfoni, Ravanelli, ha parlato del nuovo modulo della Juventus, delle possibilità che la squadra di Allegri possa vincere la Champions League e di tanto altro ancora:

Ravanelli, le piace il modulo offensivo adottato da Allegri? “Sicuramente è un modulo che porta ad attaccare tanti uomini, ma la squadra ha presto trovato un giusto equilibrio. Giocano un gran calcio, la Juventus ha una sua struttura e identità ben precisa. Allegri è stato bravo a cambiare per poter fare ancora di più la differenza. Così facendo mettono in difficoltà gli avversari che vanno in crisi ogni volta che la Juventus spinge. Forse l’unico pelo nell’uovo lo posso trovare nell’intensità. La squadra si fida molto, forse troppo, delle qualità dei singoli ma mi piacerebbe vederla per 90 minuti ad alta intensità come fatto contro l’Inter. Deve spingere di più sull’acceleratore. Ad esempio contro il Cagliari deve finire 4-5 a 0. Se Buffon non fa il miracolo magari il Cagliari la riapre”.

La Juventus è attrezzata per vincere la Champions? “Io sono fiducioso. La Juventus è pronta per arrivare fino in fondo, ad una competizione che sicuramente è alla sua portata. I bianconeri hanno tutte le carte in regole per mettere in difficoltà chiunque, hanno una grande solidità difensiva, sono quadrati, hanno qualità. Credo che saranno importantissimi i recuperi, il prima possibile, di Barzagli e Chiellini”.

Come commenta le polemiche post Juventus-Inter: “Credo che sia stato qualcosa di spiacevole. L’Inter è un grande club, ha grande allenatore e grandi giocatori. La Juventus quando subisce un torto, come a Firenze, non ha fatto un cenno all’arbitro, nonostante la grande rivalità con la viola. Quando si perde bisogna sempre essere educati e farlo con classe e non con l’arroganza di chi vuole giustificare la sconfitta. Pioli, i giocatori, la società credo che abbiano una grande qualità ma l’atteggiamento avuto nel post partita credo sia stato l’atteggiamento di una società che non accetta le sconfitte”.

Come giudica l’arbitraggio di Rizzoli? I rigori per l’Inter c’erano? “Rizzoli ha diretto alla grande. I rigori non c’erano assolutamente, ripeto ha arbitrato una grande partita. Per me non ha sbagliato nulla. Con la moviola si fa fatica a capire se c’era rigore figuriamoci Rizzoli che deve decidere in un secondo. Questo arbitro ha dato il massimo per dirigere una partita delicata, lui è il numero degli arbitri italiani e ci vuole rispetto. Ripeto, contro la Fiorentina nessun dirigente e giocatore della Juventus si è lamentato per l’arbitraggio. Se ne sono andati a testa bassa sapendo di aver giocato brutta partita: questo è il calcio”.

Allegri è vago sul suo futuro, crede che lascerà la Juventus? “Allegri è livornese e gli piace scherzare, è un burlone nel senso buono. Tiene in ansia tutti quanti, credo sia difficile possa lasciare la Juventus, secondo me resterà anche in futuro”.

Serve ancora qualcosa per completare la rosa? “No, credo che sia completa, forse può fare un colpo a centrocampo e nient’altro. Poi naturalmente deve trattenere tutti i campioni che ha e non farli andare via”.

La cessione di Pogba è stata corretta? “S’, la Juventus ha chiuso una grande operazioni di mercato. Paul è un grandissimo giocatore ma le potenzialità per trovare un nuovo Pogba ci sono tutte”.

Si rivede in qualche attaccante attuale? “Credo che come mole di lavoro Mandzukic è quello che si avvicina di più alle mie qualità e caratteristiche. Lui è un giocatore che si guadagna alla grandissima lo stipendio, perché anche quando gioca male dà tutto ciò che ha”.

Per lo Scudetto è fatta o la Juventus deve temere ancora Roma e Napoli? “Fatta? Ma quando mai (ride; ndr). Roma e Napoli sono due squadre toste e daranno filo da torcere alla Juventus fino all’ultima giornata purtroppo”.

Il nuovo stemma della Juventus le piace? “A me piace moltissimo sinceramente”.

 

 

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. giancarlo.ferugli_631 - 3 anni fa

    Certo,l’Inter ha tutto da imparare dalla rubentus pigiamata,specialmente a doparsi,rubacchiare,chiudere gli arbitri negli spogliatoi,ad aprire negozi di telefonini in Svizzera,affondare le mani nei soldi dello Stato Italiano,cioè dei contribuenti.Detto da te non l’accettiamo,fallo dire a Lapo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. sanzosti - 3 anni fa

    non Bisogna Brodesdare doBo la Bardida, Bisogna andare suBido a Brendere l’arBidro a gornade in Berfeddo Bonucci sdyle, e se non dovesse Basdare, dudda la sguadra, Banghina gomBresa, a minaggiarlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. sanzosti - 3 anni fa

    eccone un altro dei miracolati dal dottor fuentes de loro antri…ma c’hanno la bocca come il C.U.L.O.?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. cirano.298_498 - 3 anni fa

    Della juve hanno parlato marotta, elkan, ravanelli…dell’inter nessuno…cosa dovrebbe imparare l’inter dalla juve, l’arroganza??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. moviemaniac - 3 anni fa

    Ma se Marotta e Agnelli stanno ancora piangendo e squartando i cabbasisi per l’arbitraggio in Champions contro il Bayern. Ma di che parli penna bianca?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. maxlig_781 - 3 anni fa

    Deve aver ripreso a fare la cura Agricola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. c.ghilarducc_492 - 3 anni fa

    Oh Penna Bianca … Un minimo di pudore e buon gusto …
    Di cosa mai dovrebbe lamentarsi la Rubentus … ???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. vallyb77 - 3 anni fa

    certo, imparare dalla juve a non lamentarsi, certo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. sanzosti - 3 anni fa

    hai gaBido de gome devi fare? devi fare il gornudo e mazziado, per far gondendi gli giùBendini

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. procol200_642 - 3 anni fa

    e di sicuro non si lamenterà mai la Jyve mai, ci dono diversi Rizzoli in canna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. procol200_487 - 3 anni fa

    Ma cosa racconta Penna Bianca. La Juve s’é sempre lamentata, soprattutto per lo scudetto e per la sua discesa in B; ma come mai non s’é mai lamentata per la gestione Moggi? Colui che rovino’ la Juve. Ameno che il Rava sia affetto da Alzheimer calcistica. Vai Penna Bianca fatti strada da solo, non aspettarti che gli Agnelli ti diano una cattedra, ce ne sono decine e decine prima di te

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. ebono60_141 - 3 anni fa

    CARO RAVANELL.O. SAREMMO STATI PIU’ CONTENTI SE TU AVESSI IMPARATO A GIOCARE A CALCIO,INVECE DI SPARARE STRAFALCIONI ALLA C.A.Z.Z.O DI CANE.
    PRENDI ANCORA LO STIPENDIO DAI GOBBONI ?
    FAI PARLARE I CAMPIONI, CHE I MEDIOCRI O SCARSONI HANNO GIA’ PARLATO TROPPO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. turro5_81 - 3 anni fa

    E la juve impari dalle altre squadre a non rubare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ebono60_141 - 3 anni fa

      E’ PIU’ FORTE DI LORO, NON RIESCONO A FARNE A MENO E’ NEL LORO DNA.

      LA COSA PIU’ GRAVE E’ NEL PALAZZO F.I.G.C CHE SONO C.O.M.P.L.I.C.I

      EDI ALCUNI PRESIDENTI CHE HANNO INTERESSI DI LAVORO, E PARLO DI AUTO.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ebono60_141 - 3 anni fa

      CARO P.E.N.N.A B.I.A.N.C.A, ECCO QUANTO HAI DETTO( Rizzoli ha diretto alla grande. I rigori non c’erano assolutamente )PUI DARMI IL CELLULARE DEL TUO P.U.S.H.E.R. ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy