ESCLUSIVA SILOOY: “La Juve del 96 non era dopata, hanno vinto meritatamente. Penso ancora al rigore. E su CR7…”

ESCLUSIVA SILOOY: “La Juve del 96 non era dopata, hanno vinto meritatamente. Penso ancora al rigore. E su CR7…”

L’ex difensore dell’Ajax ha cortesemente rilasciato delle dichiarazioni in esclusiva alla nostra redazione

di redazionejuvenews
Sonny Silooy

di Fabio Marzano

TORINO – Ci sono ancora altre 3 gare di campionato prima del big match di Champions contro l’Ajax, quando la Juve farà visita ai Lancieri in quel di Amsterdam. Un doppio confronto che inevitabilmente ci fa fare un tuffo nel passato, a quella Finale di Roma del 96, vinta dai bianconeri ai calci di rigore. Ad analizzare quelle che saranno le due gare è stato un ex difensore della squadra olandese, tra l’altro quello che insieme a Davids sbagliò uno dei 5 rigori della serie finale, Sonny Silooy, che ha cortesemente rilasciato delle dichiarazioni in esclusiva alla nostra redazione.

Pensa che l’Ajax possa ripetere l’impresa di Madrid ed eliminare la Juve?

“Quella fatta a Madrid è stata un’impresa storica e nessuno se lo sarebbe aspettato.  Quella contro la Juve però sarà una partita differente perchè al momento i bianconeri sono la squadra più forte della Champions e hanno meritato di essere ai quarti di finale oggi. Nel calcio non si sa mai, anche perche ci sono due partite da giocare, andata e ritorno, anche se penso che alla fine passerà la Juve. A volte serve anche fortuna e sono sicuro che l’Ajax possa portare non poche difficoltà alla Juve ma alla fine passeranno loro”. 

Secondo lei l’Ajax deve puntare tutto nella gara di andata o può pensare di fare il risultato anche a Torino?

L’Ajax nel suo stadio è molto forte e spera di fare un risultato migliore di quello ottenuto contro il Real all’andata. La qualificazione passa per due gare e non sai mai che cosa può succedere. Ma per gli olandesi fare un buon risultato ad Amsterdam può significare avere delle possibilità in più di passare. A Torino invece sarà molto difficile fare il risultato e lo abbiamo visto con l’Atletico”. 

Pensi che nella gara di andata la Juve giocherà per non prendere gol e puntare a vincere al ritorno?

“La Juventus è sicuramente una delle squadre più forti al mondo. Hanno grandissimi giocatori con elevate doti tecniche, poi hanno Cristiano Ronaldo che è uno dei giocatori più forti di sempre. Nessuno si aspettava che la Juve passasse il turno con l’Atletico ma l’Ajax può giocarsela nelle due partite. La Juve chiaramente è molto superiore e credo che voglia fare il risultato anche ad Amsterdam, ha un centrocampo tra i migliori al mondo, un attacco altrettanto forte e a mio avviso ha la miglior difesa in circolazione. Credo che punteranno molto sui contropiedi per fare male all’Ajax. Con un giocatore come Ronaldo puoi permetterti di fare 2 tiri e 3 gol”. 

Cosa si prova a perdere una finale di Champions dopo aver lottato per una stagione intera?

” Ovviamente non è bello perdere la Champions in finale, come quella del 1996 contro la Juve. Noi venivamo da due anni in cui abbiamo dominato in Europa e nel mondo, dove abbiamo vinto anche la Coppa Intercontinentale. In quei tempi eravamo i più forti ma il problema principale di quella finale era che molti di noi erano stanchi e alcuni hanno subito molti infortuni. Forse il dato che ha influito di più è stato il fatto di aver giocato quella finale appena 3 settimane dopo aver concluso la nostra stagione in Olanda ed eravamo molto stanchi. Poi abbiamo perso ai rigori che sono sempre una lotteria”. 

Ci pensi ancora a quel rigore sbagliato in finale?

Nei mesi successivi alla partita tutti pensavano a quei rigori sbagliati. A me inizialmente interessava poco perchè conoscevo le mie qualità da tiratore e non potevo farmene una colpa, però avere addosso la responsabilità di quel rigore sbagliato mi ci fa pensare parecchio ancora oggi. Durante la partita mi venne chiesto due volte di tirare perchè la prima volta che me lo chiesero ero molto titubante e avevo detto che non me la sentivo di batterlo”. 

E’ stato bravo Peruzzi ad intuire o ritieni di averlo calciato male?

“Peruzzi è stato bravo ma principalmente lo sbaglio maggiore è stato il mio che non ho calciato un bel rigore. Io non sono mai stato un killer dei rigori, poi ripeto, sono del parere che in quella gara c’erano molti assenti, noi molto stanchi e non eravamo in grado di giocare quella finale”. 

Condivide le dichiarazioni rilasciate dal suo ex capitano Endt, sulle accuse di doping, rivolte ai  giocatori bianconeri  in quella stagione?

E’ difficile rispondere. UEFA e Fifa non hanno fatto niente, quindi rimangono soltanto voci. A volte i rumours sono una cosa positiva, in questo caso è stato il contrario. Se puoi provare e dimostrare che gli avversari sono dopati allora portali in tribunale, ma niente di tutto questo è mai successo. Quindi l’unica cosa che dovresti dire è “ok scusate, erano puliti e hanno vinto in maniera pulita”. Poi penso che sia ora di smettere di parlarne perchè sono passati 23 anni”. 

Chi sono le favorite per andare in finale?

” Io credo che Juve e City si incontrino in semifinale, anche se secondo me la finale sarebbe dovuta essere tra queste due o il Barcellona. Però sono convinto che il City abbia qualcosa in più delle altre due perchè gioca il miglior calcio in Europa”.

E intanto in casa Juve è appena arrivata anche una clamorosa notizia di mercato. Contatti già avviati: un big bianconero con le valigie in mano, grosso addio a fine stagione! >>>VAI ALLA NOTIZIA

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy