ESCLUSIVA JN Rampulla: “Vidi Audero giocare quando aveva 11 anni, vi racconto come andò: tornerà alla Juve…”

ESCLUSIVA JN Rampulla: “Vidi Audero giocare quando aveva 11 anni, vi racconto come andò: tornerà alla Juve…”

Michelangelo Rampulla, ex portiere della Juventus negli anni ’90, ci racconta tutto sulla situazione bianconera. E anche qualcosa in più…

di redazionejuvenews

TORINO – Il primo gol di un portiere nella nostra Serie A appartiene a lui: Michelangelo Rampulla; ex portiere e preparatore dei portiere della Juventus. Ecco cosa ha detto ai nostri microfoni l’ex estremo difensore della Vecchia Signora:

Che partita sarà la prossima in UCL contro l’Ajax? La Juve ha tutte le possibilità per arrivare fino in fondo. L’Ajax ha battuto il Real Madrid negli ottavi, ma non penso possa rappresentare chissà quale pericolo per i bianconeri. Non bisogna fasciarsi la testa prima del tempo.

Chi si deve temere di più per la vittoria della Champions? Io penso che la squadra di Allegri abbia le potenzialità per non temere nessuno. Forse se c’è una squadra che può destare maggiore preoccupazione, quella è il Manchester City, specie nelle doppie sfide di andata e ritorno. Il Barcellona invece è la squadra più pericolosa in una ipotetica finale. Al Camp Nou sarebbe davvero difficile uscire vittoriosi. Bisogna comunque tenere la giusta considerazione di tutti.

Come vede il futuro di Allegri? A mio parere se ne parla un pò troppo del suo futuro. E’ difficile mettere in discussione un allenatore che ha vinto 4 scudetti e 4 coppe Italia consecutive, oltre a 2 finali di Coppa Campioni. Non è facile, anche perchè non è che se compri tanti giocatori forti, poi vinci di sicuro la champions. Il PSG ne è la più sensibile dimostrazione, Ci puoi provare, ma non avrai mai la certezza. La Juventus ci sta provando da tanti anni e ci sta andando spesso molto vicino. Penso sia davvero impossibile criticare Allegri.

Lei ha militato per anni come portiere nella Juventus e poi è stato anche preparatore dei portieri, che giudizio da su Szczesny e Perin? Szczesny, ricordo quando giocava in Inghilterra perchè lo seguivo, faceva diversi errori. Era molto giovane, ma alcune mancanze le ripete ancora oggi. I portieri specie quando sono giovani, se non giocano con continuità, possono incorrere in diversi errori. Alla Juve il polacco sta accumulando quantità ed esperienza. Perin, giovane che gioca poco, si trova più in difficoltà, quindi non può essere sempre perfetto. L’errore sul tiro di Sturaro quindi lo giustificherei tranquillamente. Restano comunque due ottimi portieri entrambi, ma, specie perchè gioca di più, Szczesny è un gradino sopra.

Audero è stato riscattato dalla Samp per 20 milioni, ma la Juve ha ancora il diritto di recompra. Può rappresentare il futuro per i bianconeri? Vi svelo un aneddoto ormai di parecchi anni fa. Era il 2008 ed io ero responsabile del settore giovanile della Juventus. Audero aveva 11 anni ed io ero a visionarlo. Me lo fecero vedere, era un allenamento serale e chiesero la mia opinione su di lui. Dopo 5 minuti avevo già la risposta: rimasi stupito dalla tecnica di questo ragazzino così giovane. Dissi che se avesse avuto la testa giusta ancora per tanto tempo, sarebbe diventato un grandissimo portiere.  Penso che per il momento i fatti mi stiano dando ragione, d’altronde la Sampdoria l’ha pagato 20 milioni e la Juventus ha tenuto il diritto di recompra. Un motivo ci sarà. Se tornerà alla Juve lo vedremo, le capacità le ha tutte.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy