ESCLUSIVA JN Collovati: “Dybala deve ritrovarsi, altrimenti andrà via e sull’Inter…”

ESCLUSIVA JN Collovati: “Dybala deve ritrovarsi, altrimenti andrà via e sull’Inter…”

Le dichiarazioni in esclusiva di Fulvio Collovati a proposito di Juve-Inter e della situazione dei due club.

di redazionejuvenews

TORINO – Ecco le sue parole rilasciate in esclusiva per Juvenews:


 

SU JUVE-INTER – Juve-Inter non è mai una partita come le altre. Ricordo, ai miei tempi, quando la pressione prima di questa partita fosse palpabile molto più che magari in un Juve-Milan. Non è che Juve-Inter sia diventata importante solo dopo Calciopoli. Sabato sarà dunque la solita bella partita, nonostante la Juve non abbia niente da chiedere e l’Inter abbia ormai quasi consolidato il terzo posto.

SULLE DIFESE DI JUVE ED INTER – Se hai una difesa molto forte, quantomeno ti classifichi tra le prime tre in campionato. Quando sei forte un goal lo fai sempre, il problema è non subirne. Ad esempio: Guardiola è considerato uno dei migliori giocatori al mondo però fa quattro goal e ne prende tre in casa. Per quanto riguarda la difesa, la Juve deve ringiovanirla. A mio parere il migliore rimane ancora Chiellini, che può dare ancora molto con la sua esperienza. L’Inter con Godin, Skriniar e De Vrij si avvia il prossimo anno ad essere una delle migliori, se non la migliore difesa del campionato.
SULLO SCAMBIO ICARDI-DYBALA – Icardi probabilmente andrà via per le proprie vicende, non penso sia in discussione il suo valore. In un ambiente alle volte sei portato a chiudere definitivamente perchè capita che sia giusto cambiare aria. Dybala invece, così arretrato, a mio parere, alla Juve non serve. La Joja deve ritrovare sè stesso, deve stare vicino alla porta. Oggi invece è la terza, quarta scelta. O dunque ritorna il Dybala di 2-3 anni fa, o non mi stupirei che finisse sul mercato. Se dovessero decidere di fare questo scambio, direi di sì. Potrebbe essere positivo per entrambe.
SU ALLEGRI E SPALLETTI – A Spalletti l’Inter ha chiesto il terzo posto, e probabilmente lo otterrà, per cui obiettivo raggiunto. Se i nerazzurri dovessero cambiare, lo farebbero per scelte interne. A tal proposito penso a Conte come sostituto. Per quanto riguarda Allegri penso che la sua permanenza sia legata alla sua sintonia con la società, indipendentemente dai condizionamenti che possono provenire dalla tifoseria.
SU KEAN – Penso che Kean sia ormai da considerare un titolare in nazionale. Vedere dunque un titolare in Nazionale giocare in panchina nella Juventus è molto strano. Moise ha bisogno di giocare, la Juve deve scegliere se puntare su di lui o mandarlo in prestito e prendere uno come Icardi. Di certo rappresenta un investimento sicuro per il futuro, ha tutte le credenziali per affermarsi presto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy