Criscitiello: “Sarri-Juve, finalmente è finita, questa vicenda ha fatto pulizia…”

Criscitiello: “Sarri-Juve, finalmente è finita, questa vicenda ha fatto pulizia…”

Le dichiarazioni di Michele Criscitiello.

di redazionejuvenews

TORINO –  “Finalmente è finita una telenovela lunga un mese; giorno più giorno meno – spiega -. La Juventus ha avuto sempre le idee chiare, forse poteva fare chiarezza pubblica un pò prima, avrebbe potuto spegnere le voci (false) che rimbombavano sul web ma, giustamente, il club più quotato in Italia avrà pensato che non può perdere tempo con tante falsità di calciomercato. 

Ogni giorno dovrebbe fare un comunicato stampa. Forse, ripeto forse, questa volta doveva fare una eccezione perché il tormentone Guardiola ha invaso il web, addirittura, da far scrivere ad una Agenzia (Agi) una mattina tranquilla, di quasi estate, che Guardiola era il nuovo allenatore della Juventus, con tanto di ingaggio, giorno di firma e giorno di presentazione. Anche la spiegazione del giorno di chiusura del museum per accogliere in trionfo Pep. Bastava fare una verifica con l’ufficio stampa della Juventus, cosa che abbiamo fatto puntualmente: “Ci sarà un evento legato ad uno sponsor per questo chiudiamo parto dello stadio. Non è la prima volta e non sarà l’ultima”. A volte questo è il mestiere più semplice. Soprattutto se gli uffici stampa sono corretti e collaborativi, come quello della Juventus. Non è stata una guerra tra giornalisti ma, sicuramente, questa vicenda ha aiutato l’utente a fare pulizia. Il web è un pericolo: al bar erano tutti allenatori, sui social sono tutti giornalisti. Fabio Paratici ha invece smascherato il giornalismo 2.0 e rivitalizzato quello delle fonti, degli anni di carriera e delle amicizie giuste. Non doveva essere una guerra mediatica ma una “banale” scelta di allenatore. La Juventus aveva dato il benservito ad Allegri, il quale già sapeva che sarebbe stato Sarri il suo sostituto e mentre il popolo sognava Guardiola, e pur di sognare credeva a gente mai conosciuta prima, Paratici era sereno e si faceva le vacanze a Capri con il contratto di Sarri già in tasca. Consegnato dal postino Ramadani. Come lo scorso anno, anche questa estate, Maurizio Sarri ha impiegato un pò di tempo prima di ufficializzare il suo nuovo incarico. Tutti sudavano freddo e quando Alfredo Pedullà, con cinismo e convinzione assoluta, dichiarava che Guardiola era una bufala (buona ma pur sempre bufala) e Sarri aveva già fatto tutto, piovevano insulti come grandine. “A cazzaro”… “Quando arriverà Guardiola licenziati” erano i toni più simpatici ed amichevoli. E’ finita come era cominciata

Uno Juventino vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale! Segui la Juventus ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy