Buffon: “Ho bisogno di una settimana per decidere”

Le parole del portierone nel corso de ‘La notte del Maestro’

di redazionejuvenews

TORINO – Nel corso della festa per il ritiro di Andrea Pirlo a San Siro, Gianluigi Buffon ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Queste le parole dell’ormai ex capitano bianconero, che sabato è sembrato il più tranquillo di tutti: “Sabato ero molto sereno. Sono un uomo rinfrancato che ha ricevuto tanto affetto e tanta stima e per me è stata una vittoria, perché è stata un po’ la giornata del raccolto di ciò che ho seminato. Era quello che andavo cercando. Conserverò la felicità di aver potuto indossare e rappresentare una maglia così prestigiosa. Mi rimangono i rapporti di grande amicizia che ho avuto con tutti i miei compagni, che con alcuni possono arrivare fino alla fratellanza, la stima reciproca con il presidente e con tutti gli uomini della società e poi questo amore viscerale, passionale con la gente”.

Sulla decisione di lasciare la Juventus: “Ci siamo incontrati spesso con il presidente. Ogni volta abbiamo salito un gradino verso la decisione giusta. Lui mi è stato di grande aiuto, perché sinceramente credo che con la Juve non ci fosse modo migliore di chiudere, soprattutto per uno sportivo di 40 anni.

Sul futuro e l’offerta del Paris Saint Germain: “Non è obbligatorio leggere i giornali. Come ho già detto, ho bisogno di prendermi una settimana per stare sereno e a bocce ferme analizzare tutte le cose del caso, perché non sono scelte semplici. A 40 non si può agire solo guidati dall’emotività, ma anche alla razionalità per prendere le decisioni più giuste”.

“Mi hanno sempre invitato alle feste perché ero ritenuto un giocatore importante, se non è più così ne prendo atto. Negli ultimi due anni mi è sembrato di essere diventato un problema per la Nazionale, dunque il mio orgoglio mi suggerisce di evitare questo imbarazzo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy