Ancelotti: “Motivazioni calate per la distanza con la Juve”

Ancelotti: “Motivazioni calate per la distanza con la Juve”

L’allenatore ha parlato

di redazionejuvenews
Serie A, Ancelotti alle prese con l'infortunio di Koulibaly

TORINO – L’allenatore del Napoli Carlo Ancelotti ha parlato a Radio Kiss Kiss dopo la sconfitta contro l’Atalanta. 

Uno Juventino vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale! Segui la Juventus ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

“Siamo stati imprecisi, bisogna essere più cattivi e determinati. È un risultato che fa riflettere anche perché dobbiamo blindare il secondo posto. Abbiamo ottenuto questo vantaggio con la prima parte di stagione, la seconda parte di stagione è stata insoddisfacente rispetto alla prima parte. Ora è una squadra fragile anche se la prima ora è stata fatta molto bene, ma ci siamo dimostrati fragili e non abbiamo chiuso la partita quando dovevamo. Manca lucidità, freschezza e determinazione, in attacco bisogna essere più cattivi. Secondo me siamo calati perché la Juve era distante e quindi le motivazioni sono calate, ma non è una giustificazione. Le valutazioni su questa squadra le facciamo oggi ma sono le stesse fatte due mesi fa, siamo già con le idee molto chiare per rinforzare questa squadra.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy