Amauri: “Volevo riprendermi la Juve ma Conte non credeva in me”

L’ex attaccante bianconero ha rilasciato delle dichiarazioni

di redazionejuvenews

TORINO – L’ex attaccante della Juventus, Amauri, ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni di Violanews, dove ha parlato anche del suo passato in bianconero, senza nascondere qualche rancore. L’attaccante italo-brasiliano infatti, lasciò la Vecchia Signora prima dell’arrivo di Antonio Conte, senza poter festeggiare nemmeno uno degli otto scudetti vinti.

“Avevo voglia di riprendere alla Juve ciò che avevo lasciato nel 2009. Anche io avevo tante aspettative su di me, non solo la gente. Volevo tornare ad essere l’Amauri del primo anno a Torino, ma la dirigenza e l’allenatore di allora (Conte, ndr) non avevano più intenzione di puntare su di me”.

Uno Juventino vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale! Segui la Juventus ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy