Allegri: “Juventus buona, ma non dobbiamo addormentarci. CR7? Altruista, ma…”

Mister Allegri nel post partita di Chievo-Juventus.

di redazionejuvenews

TORINO – La Juve fatica, lotta, rimonta e vince nel finale contro un ostico Chievo Verona nella prima uscita stagionale del 2018-2019. Al Bentegodi, nel giorno dell’esordio ufficiale di Cristiano Ronaldo con la maglia bianconera, finisce 3-2 per i bianconeri. Nel post partita mister Max Allegri dice la sua intervenendo ai microfoni di Sky: “Abbiamo abbassato l’attenzione anche nel giro palla, perchè credevamo di avere in mano la partita. Abbiamo lasciato pressare e difeso male dentro l’area, è normale che poi subisci gol. una vittoria bella, ci voleva, ci porta subito dento il clima campionato. Sono pochi giorni che lavoriamo insieme, le prime giornate è importante portare punti a casa.”

“Ronaldo? Ha retto bene, ha tirato molto in porta, dispiace che non abbia fatto gol. Ha lavorato molto bene insieme alla squadra. Nel primo tempo abbiamo giocato bene, poi abbiamo abbassato l’attenzione e non possiamo permettercelo, perchè così le partite si rovesciano.”

“Cancelo e Khedira? Non sono giocatori anarchici, non possiamo metterli in discussione. Khedira ha spessore internazionale. Tante volte l’ho sentito criticare. E’ un giocatore che si sente quando manca. Canccelo ha fatto bene nel primo tempo, doveva difendere meglio nell’occasione del rigore e doverva reagire meglio, si sentiva responsabile.”

“Gli attaccani? Quando hai tanta qualità devi fare i gol quando ti capita e così non è stato. Dybala e Ronaldo non danno riferimenti e lì bisogna inserirsi, diverso quando c’è Mandzukic che riempie l’area. Abbiamo visto cose positive, altre meno, ma alla lung veniamo fuori. Meglio con Mandzukic? Nella prima parte molto bene, poi nel gol ci siamo addormentati. Bene anche chi è entrato nella ripresa, ma non dobbiamo addormentarci quando le cose sembrano andare bene.”

“Ronaldo molto altruista? Dipende da chi gli gioca vicino, deve fare quello che fa. Oggi ha tirato molto, poteva fare gol. A volte si è mosso bene ma non è stato servito, il centrocampista doveva mettergli la palla sopra la testa. Si vede che è un giocatore diverso. Si è messo a disposizione della squadra, era molto contento della vittoria.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy