Allegri: “Riprendiamo seriamente il campionato, per vincere serve impegno di tutti”

Allegri: “Riprendiamo seriamente il campionato, per vincere serve impegno di tutti”

L’allenatore parlerà dall’Allianz Stadium

di redazionejuvenews
Allegri

TORINO – L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri parlerà alle 15:00 in conferenza stampa per presentare la partita contro il Chievo in programma domani sera all’Allianz Stadium, prima sfida del girone di ritorno del campionato.

CHIEVO – “Diciamo che è la prima della ripresa del campionato, perchè a Bologna era Coppa Italia, a Gedda comunque era Supercoppa, quindi era una partita diversa, domani bisogna riprendere il campionato. Bisogna riprenderlo seriamente. Tra l’altro poi, il Chievo, da quando è arrivato Di Carlo, nelle ultime sette partite ha fatto cinque pareggi, una vittoria e una sconfitta. E’ una squadra molto viva, è una squadra che ha ritrova l’entusiasmo per poter credere a una salvezza, sicuramente difficile, ma ci crederanno fino all’ultimo, quindi bisognerà essere pronti a fare una partita con grande rispetto per il Chievo, perchè poi quello che conta è andare in campo, correre, giocare bene e vincere le partite.”

RONALDO – “A Ronaldo non servono stimoli. Si pone degli obiettivi come tutti noi e cerchiamo di lavorare per vincere e raggiungerli tutti. Domani inizia un altro campionato.”

CANCELO – “Nei tre davanti? Non ci avevo mai pensato. È recuperato come tutti, siamo in 16 e siamo tutti a disposizione. A Gedda è stata una partita strana, poteva far meglio in difesa ma anche in attacco.”

INFORTUNATI – “Per Mandzukic ci proviamo per la Lazio, Barzagli sta lavoricchiando, Benatia ha un’informazione al pube, Cancelo è morto, Pjanic ha una settimana per recuperare dato che è squalificato.”

FORMAZIONE – “Verranno fatti alcuni cambi, uno tra Chiellini e Bonucci sta fuori per Rugani, a destra gioca De Sciglio, a sinistra Alex Sandro. A centrocampo può darsi che giochiamo a 2 o a 3. Se giochiamo a 2 davanti giocano Douglas e Berna altrimenti uno dei 2, perché anche in panchina devo portarmi qualcuno.”

STAGIONE – “Khedira sarà il nostro acquisto di gennaio. In questo momento della stagione, dopo un girone di andata così, il girone di Champions passato e la Supercoppa, può esserci il rischio di adagiarsi ma non deve succedere sennò compromettiamo tutto. CI sarà una partita a Bergamo in Coppa Italia da dentro e fuori, quindi dobbiamo migliorare la condizione fisica e la qualità del gioco, perché c’è ancora molto da migliorare. Per fare questo dobbiamo metterci tutti in discussione ogni giorno, altrimenti avremo alti e bassi e non può succedere. Domani dovremmo avere un impatto importante.”

PRESTAZIONI – “Dobbiamo chiudere le partite quando possiamo, sennò diventa un casino. Quando l’avversario sta per morire va ucciso, questo lo dobbiamo capire per chiudere le partite. È una roba di testa.”

JUVENTUS – “I margini di crescita a livello societario ci sono, anche a livello tecnico, soprattutto per la volontà del Presidente di far crescere la società anno dopo anno. Questa società ha un DNA importante che fa la differenza. Tutti i giorni lavoriamo per migliorarci e raggiungere tutti gli obiettivi. La cosa più difficile è lottare per il campionato, perché ogni giorno ci devi lavorare sopra. Non puoi avere momenti di pausa e questa è la forza della Juventus, e lo dimostrano i giocatori che vengono qui.”

SPINAZZOLA – “Spinazzola va via se arriva un sostituto. É un giocatore da Juventus ma ha bisogno di giocare e qui ne giocherebbe poche. Se non si trova un sostituto non va via.”

PORTIERE – “Domani gioca Perin.”

DYBALA – “Per noi è n giocatore importante. Non è questione di gol, ha sempre le occasioni, ma per caratteristiche dei giocatori l’azione si conclude in modo più veloce e quindi è diverso dallo scorso anno. Paulo ha giocato bene la prima parte della stagione, e in questa seconda deve migliorare come tutti. Per arrivare a vincere tutto tutti quanti dobbiamo fare un salto in avanti.”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy