JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Youth League: la Juventus vola nel segno di Soulè

Matias Soule

Battuti i pari età del Chelsea e ottavi di finale della competizione ipotecati, con una grande prestazione dell'argentino

redazionejuvenews

La Juventus Under19 ha tenuto alti i colori bianconeri, imponendosi ieri per 1-3 contro i pari età del Chelsea, e strappando il pass per gli ottavi di finale di Youth League. Attraverso il suo sito internet, la società bianconera ha raccontato la sfida.

"Un primo tempo perfetto permette alla Juventus Under 19 di strappare il pass per gli ottavi di finale di Youth League. Nella precedente giornata, la vittoria sullo Zenit San Pietroburgo aveva regalato ai bianconeri la certezza di superare questa prima fase del torneo, quella di oggi per 3-1 sul Chelsea permette alla squadra di Mister Bonatti di chiudere il girone al primo posto con una giornata di anticipo. Di Soulè, dopo meno di un minuto, di Miretti, al minuto 31, e di Turco, sul finale di prima frazione, il tris. Al 90’ il gol di Haig rende solo meno amara la sconfitta per i Blues.

CHE PRIMO TEMPO!

L’inizio di gara è da incorniciare per i bianconeri che dopo meno di un giro di orologio passano avanti con uno splendido gol: Chibozo crossa sul secondo palo, Turco spizza il pallone, Soulè lo recupera e con un colpo da biliardo batte l’estremo difensore degli inglesi, 0-1. Avvio strepitoso per la Juve che dopo il vantaggio continua a essere padrona del campo e si avvicina al raddoppio, al quarto d’ora, con il mancino di Turco al limite dell’area che termina la sua corsa di poco fuori alla destra del palo della porta difesa da Bergström. Al minuto 23 arriva il primo squillo dei Blues con il tentativo da fuori di Webster che trova l’attenta risposta di Senko. Poco dopo la mezz’ora cambia nuovamente il parziale: Chibozo ha sul sinistro l’opportunità per il raddoppio, ma è sfortunato e colpisce la traversa. Sulla respinta si avventa Turco che anticipa Hall e conquista un preziosissimo calcio di rigore, trasformato con freddezza da Miretti, 0-2. Il Chelsea accusa, ancora di più il doppio svantaggio, e la Juve continua a dominare atleticamente, mentalmente e tecnicamente la gara. La ciliegina sulla torta arriva al 44’ con un’azione da manuale dei bianconeri: con tre passaggi arrivano a far calciare Turco che, a due passi da Bergström, non può proprio sbagliare. La squadra bianconera cala il tris e torna negli spogliatoi sullo 0-3.

SECONDA FRAZIONE IN CONTROLLO

Nella ripresa arriva la reazione dei londinesi, ma è una reazione che non vede il Chelsea creare troppe occasioni nitide da gol. Ne arriva una al 60’ con il neo entrato Soonsup-Bell che si vede deviare la sua conclusione in calcio d’angolo da Fiumanò. Per vedere nuovamente impegnato Senko, dopo la parata del primo tempo, bisogna attendere il minuto 77 quando si supera su Haigh. E sarà proprio il numero 10 dei Blues a superare l’estremo difensore della Juve al 90’ dopo una mischia in area di rigore bianconera, ma sarà un gol che servirà soltanto per il tabellino perché dopo quattro minuti di recupero arriverà il triplice fischio e, di conseguenza, i tre punti pesantissimi per la Juve.

L’ANALISI DI MISTER BONATTI

"Dobbiamo assolutamente essere soddisfatti per il primo posto conquistato matematicamente nel girone, ma soprattutto per una prestazione di alto livello sotto tanti punti di vista. Dobbiamo essere orgogliosi per il risultato ottenuto oggi e pensare con ottimismo alla prossima sfida che ci vedrà affrontare una squadra forte come la Roma, in questo momento prima in classifica con sette punti di vantaggio sulla seconda. Sicuramente la gara di oggi ci ha dato un’altra conferma positiva sul percorso di crescita che stiamo portando avanti. A volte siamo ancora un po’ discontinui ed è su questo aspetto che dovremo continuare a lavorare".

LE PAROLE DI ILING-JUNIOR

"Per me è stata una grande emozione tornare a giocare qui, contro il Chelsea. Oggi abbiamo vinto una partita davvero complicata e l’esserci qualificati come primi nel girone con un turno di anticipo deve assolutamente renderci orgogliosi del percorso fatto fino a questo momento. Abbiamo giocato un grande primo tempo ed è lì che abbiamo costruito la vittoria"." (Juventus.com)