Torino, Juric: “C’è grande dispiacere. Regalate troppe azioni alla Juve”

Le parole dell'allenatore del Torino Ivan Juric ai microfoni di Dazn al termine del derby della Mole contro la Juve

Al termine della partita contro la Juve, l’allenatore del Torino Ivan Juric è intervenuto ai microfoni di Dazn: “E’ stata una partita tosta e tesa. Noi gli abbiamo dato occasioni su dei nostri errori, anche gravi. La partita è stata decisa da un calcio piazzato, noi non abbiamo grande saltatori. Non ho niente da rimproverare ai ragazzi, abbiamo fatto tutto quello che potevamo. C’è grande dispiacere”.

Sui problemi in attacco: “Abbiamo perso i due attaccanti negli ultimi 3 giorni per questo negli ultimi 20 metri abbiamo sofferto. Siamo stati costretti a entrare dentro con il palleggio e abbiamo anche avuto una buona occasione con Miranchuk. Quando giochi con la difesa a 5 si creano spesso occasioni dalle fasce ma non è facile trovare azioni da gol quando si piazzano con 8 giocatori dietro”.

Sui troppi gol subiti negli ultimi 15 minuti: “Non credo che la squadra sia bassa o soffra in maniera particolare, ma non credo sia un problema. In alcuni momenti delle partite l’allenatore non conta più. Esce fuori la cattiveria e basta”.

Sulle prossime uscite: “Ora abbiamo la sfida di Coppa Italia che vorrei passare. Tutte le partite sono toste, il mio rammarico è la partita contro l’Empoli. Ci sono stati tanti segnali negativi ma i ragazzi devono essere bravi a non farsi abbattere”.