JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Ten Hag attacca Cristiano Ronaldo: “Comportamento inaccettabile”

Ten Hag attacca Cristiano Ronaldo: “Comportamento inaccettabile” - immagine 1
Il tecnico del Manchester United, al termine dell'ultima amichevole con il Rayo Vallecano, ha commentato il comportamento dell'ex bianconero.

redazionejuvenews

Si fa sempre più esplosiva la situazione di Cristiano Ronaldo al Manchester United. L'ex attaccante della Juventusinfatti si è reso protagonista di uno spiacevole episodio che lo ha rimesso al centro delle polemiche. Il campione portoghese era tornato in campo nell'ultima amichevole di preparazione in vista dell'inizio della Premier League (al via in questo fine settimana) contro il Rayo Vallecano. Partito dal primo minuto, era stato poi sostituito nel corso dell'intervallo, per far posto all'ex Atalanta Amad Diallo: e proprio qui nasce il caso. L'ex bianconero infatti, come documentato da Sky Sports UK, ha lasciato anzitempo lo stadio insieme al compagno di squadra e di nazionale Diogo Dalot, che però, a differenza sua, non era nemmeno nella distinta di gara.

Al termine della gara, l'allenatore del Manchester United Ten Hag ha commentato quanto è accaduto ai microfoni dei media olandesi AD e Viaplay"Sicuramente non lo perdono. Questo è inaccettabile, per tutti. Siamo una squadra e si deve rimanere fino alla fine. Ma non è stato l'unico ad andarsene dopo l'intervallo e quando dico che è inaccettabile mi riferisco a tutti".

L'attaccante portoghese ha saltato gran parte della preparazione della squadra, non prendendo parte nemmeno alla tournée in Thailandia e Australia, ufficialmente per motivi personali. E l'ex allenatore dell'Ajax non si è trattenuto dal far notare un ritardo nella condizione atletica del suo giocatore: "Non è al livello del resto della squadra perché ha saltato molte settimane. Ma ha bisogno di giocare e di fare tanti allenamenti".

Solo l'ultimo episodio di un'estate bollente per CR7. Su di lui si sono rincorse tante voci di mercato, da quelle fantasiose su un approdo alla Roma, a quelle di un'interesse per lui da parte del Chelsea o dell'Atletico Madrid. I rapporti col nuovo tecnico olandese, anche dopo queste dichiarazioni, si fanno sempre più complicati: la stagione insomma non parte con buoni auspici.