Tacchinardi: “Alla Juve serve continuità”

L’ex centrocampista ha parlato

di redazionejuvenews
Tacchinardi

TORINO- Il 2021 della Juventus, iniziato con i successi su Udinese e Milan, sta continuando nel migliore dei modi. La squadra di Pirlo, nella serata dell’Allianza  ha infatti avuto la meglio sul Sassuolo con il risultato di 3-1, centrando la sua terza vittoria consecutiva in campionato. I bianconeri si soffermano al momento al quarto posto in campionato, in attesa dell’impegno di domenica prossima a San Siro contro l’Inter di Antonio Conte è sempre in attesa di recuperare la delicata sfida contro il Napoli, rinviata qualche mese fa dalla Asl campana. L’ex centrocampista ha parlato ai microfoni di TMW, Alessio Tacchinardi ha analizzato la vittoria di ieri e la situazione generale in casa Juve:

“Quella con il Sassuolo, per la Juve, era una partita da vincere per dare continuità ai risultati dopo il successo con il Milan. I bianconeri, in sole due giornate, hanno recuperato diversi punti all’Inter. Nessuno ha continuità in due partite consecutive. Tutte giocano a strappi, ma alla fine quello che conta è soltanto il risultato. La Juve doveva portare a casa i tre punti e l’ha fatto, magari anche non giocando una grande partita. Vincere o perdere in una grande squadra cambia tanto. Locatelli? Mi piace molto come giocatore, ma ha bisogno di una squadra che sia adatta alle sue caratteristiche. E’ stato esaltato da De Zerbi al Sassuolo, ma per l’ultimo passo sevre anche altro. Il Sassuolo è una bella squadra, che gioca un bel calcio, ma per fare un esempio l’Atalanta è più cattiva, anche contro le stesse big. A me piacciono molto quei giocatori che quando incontrano avversari tosti riescono ad esaltarsi. Locatelli è già pronto per il salto, ma deve ancora migliorare il suo ritmo di gioco. Difesa Juve? Credo che il reparto sia abbastanza coperto fino alla fine di questa stagione, ma in prospettiva serve anche altro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy