JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Semak: “Create occasioni da ambo le parti, la Juve ha segnato e noi no”

SAINT PETERSBURG, RUSSIA - OCTOBER 20: Federico Chiesa of Juventus kicks the ball during the UEFA Champions League group H match between Zenit St. Petersburg and Juventus at Gazprom Arena on October 20, 2021 in Saint Petersburg, Russia. (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Le parole del tecnico della squadra russa sconfitta ieri sera dalla Juventus per 0-1 in Russia

redazionejuvenews

La Juventus ha vinto ieri sera contro lo Zenit la terza partita di fila del girone di qualificazione di Champions League, portandosi al primo posto del gruppo a 9 punti, e mettendo una grossa ipoteca sul passaggio del turno: i bianconeri scenderanno in campo a Torino nella prossima giornata proprio contro i russi, e cercheranno di vincere per ipotecare anche il primo posto del girone, che potrebbe concedere ai bianconeri un sorteggio agli ottavi più agevole.

La squadra di Massimiliano Allegri ha vinto ieri una partita sporca e molto fisica, giocata sui nervi e molto in mezzo al campo, con le basse temperature russe che non hanno contribuito allo spettacolo: un gol di Kulusevski è bastato ai bianconeri per vincere la partita e imporsi contro i russi, che nel ritorno a Torino tra due settimane cercheranno di guadagnare i tre punti.

Al termine della sfida, l'allenatore dello Zenit Sergei Semak ha parlato intervistato dai microfoni del sito ufficiale della UEFA, ai quali ha commentato e detto la sua sulla sconfitta rimediata contro la Juventus: "Le occasioni sono state scarse, ma entrambe le squadre le hanno create. Purtroppo i nostri avversari hanno segnato e noi no. Ogni gol è una catena di errori. La Juventus ha segnato un gol simile contro la Roma. La Champions League è sempre una festa, c'è una grande atmosfera che ci permette di goderci il nostro coinvolgimento in queste partite. A volte giochiamo meglio, a volte peggio, ma una partita di Champions League è sempre una grande occasione per noi. Dzyuba dall'inizio? Dzyuba ha segnato nelle ultime partite, mentre Azmoun aveva perso il ritmo, si era infortunato ed era stato anche espulso in campionato. Quindi abbiamo inserito Dzyuba nell'undici titolare. Ci aspettavamo che i difensori della Juventus si stancassero, così abbiamo inserito Azmoun nel secondo tempo per provare a sorprenderli".