JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Sconcerti: “Pirlo limita CR7 per esaltare Chiesa”

Il noto giornalista del Corriere della Sera ed esperto di calcio, Mario Sconcerti

Il noto giornalista ha parlato

redazionejuvenews

TORINO - Dopo il k.o rimediato nella sfida di ieri contro il Napoli, la Juve di Andrea Pirlo deve reagire e rialzare immediatamente la testa, per non incappare in un altro risultato negativo nella delicatissima sfida di mercoledì contro il Porto, nella terra di CR7. Quella che si è vista allo stadio Diego Armando Maradona è stata una squadra comunque caratterizzata dalla propria forza e dalla consapevolezza dei propri mezzi, interpretando un'ottima gara per piu di 50 minuti e costringendo gli avversari a rintanarsi nella propria metà campo. Questo però non è bastato ai fini del risultato che, potrebbe risultare pesante se non decisivo, in ottica scudetto. Ma come gia anticipato, prima c' una gara di Champions a cui pensare e bisognerà farlo da subito, dato che non sono ammessi passi falsi se si vuole restare ancora in corsa per quella Coppa tanto attesa e che manca da piu di 20 anni dalle parti della Mole. Ad analizzare quella che è stata la sfida di ieri sera, ci ha pensato un noto giornalista ed esperto di calcio, Mario Sconcerti, il quale ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni del Corriere della Sera.

 Andrea Pirlo e Cristiano Ronaldo esultano insieme dopo una vittoria

"A me piace Pirlo, è un uomo libero, ma complesso. Ha chiuso in una gabbia di ferro Ronaldo per seguire le proprie tentazioni. Diventano bravi i meno utili come Danilo, Chiesa e Rabiot, perdono colore gli indispensabili come Ronaldo, Morata e Kulusevski, per non ricordare Dybala. Ronaldo ha segnato 2 gol in 6 partite e questo non era mai accaduto nelle ultime due stagioni. Per mettere a suo agio Chiesa, Pirlo lo ha chiuso in mezzo agli avversari e lo sta perdendo come fenomeno. Forse la Juve non meritava la sconfitta, ma è rimasta sempre un gruppo morbido, da gita in campagna su macchina di lusso, mai davvero invasiva".

Potresti esserti perso