JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Qui Udinese, Campoccia: “Atalanta? I giocatori hanno dovuto giocare compromettendo la loro stagione…”

Qui Udinese, Campoccia: “Atalanta? I giocatori hanno dovuto giocare compromettendo la loro stagione…”

Il vice presidente dell'Udinese ha parlato

redazionejuvenews

Il vice presidente dell'Udinese, prossima avversaria della Juventusin campionato, ha parlato ai microfoni di Radio Punto Nuovo circa lo scorso turno di campionato contro l'Atalanta: "Il provvedimento adottato, ovvero la mancata richiesta di rinvio, è grave. Forse non si sa, ma è giusto sapere che il provvedimento del TAR è stato notificato il sabato pomeriggio, ovvero la vigilia della gara con i giocatori che non hanno potuto avere la possibilità di allenarsi - ha detto Campoccia - . Il provvedimento è inaudito, i connotati gravi e mai visti prima.

Non è pensabile che l'organizzazione non tenga conto che il principio della competizione è che si debbano mettere in condizione gli atleti di allenarsi in maniera regolare. L'ASL ci ha vietato di fare attività sportive di contatto e si è visto il risultato. Il risultato d'andata è stato 1-1 e ci lasciava ottimismo ma è stato frustrato da quanto accaduto. Gli atleti sono bloccati a letto anche a 24 ore dalla partita, i giocatori sono stati liberati solo sabato pomeriggio. Ogni giocatore è imprenditore di se stesso e hanno dovuto giocare compromettendo in maniera consistente la propria stagione e quella dell'Udinese. È incomprensibile come l'organizzazione della competizione non abbia tenuto conto di questa cosa.

Non siamo stati ascoltati tenendo conto del rinvio di qualche ora. Non posso che fare i complimenti al Torino, che ha fatto una partita eroica. La situazione era meno compromessa della nostra ma sono scesi in campo alla grande. È surreale che non siamo riusciti a convincere la Lega come anche due giorni avrebbero messo i giocatori nelle condizioni anche fisiche di essere pronti per la gara. Non si può chiamare la mattina un giocatore della massima serie per dirgli di andare a giocare a calcio. Vedremo stasera cosa accadrà perché le asimmetrie non sono finite: quella del Bologna contro il Cagliari è tutta da leggere".