JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Qui Malmo, Christiansen: “Juve? Difficile dire quali sono i punti deboli”

Allianz Stadium Juventus

Anders Christiansen, giocatore del Malmo, ha parlato in conferenza stampa prima del match di domani sera di Champions League contro la Juventus: “Champions? Bella sensazione essere in Champions, è una cosa notevole essere qui e poter...

redazionejuvenews

Anders Christiansen, giocatore del Malmo, ha parlato in conferenza stampa prima del match di domani sera di Champions League contro la Juventus: "Champions? Bella sensazione essere in Champions, è una cosa notevole essere qui e poter giocare in questi due tornei che sono molto prestigiosi. Abbiamo fatto molto bene in questa stagione e possiamo completare facendo una buona prestazione. Non vediamo l'ora di fare una bella prestazione anche contro la Juventus. Quali sono i punti deboli della Juve? Difficile rispondere e dire quali sono i punti deboli. Sono cresciuto in questi mesi. Chiaramente hanno un paio di infortunati e non sono forti come potevano essere qualche anno fa, ma sono una squadra ad altissimi livelli. Cerchiamo di completare al meglio la stagione e di vincere se possibile.

Dove sarebbe il Malmo nella Serie A italiana? Difficile dirlo, fare un paragone tra i diversi campionati. Impossibile rispondere. Probabilmente saremmo a metà classifica forse. Lo stile di gioco è diverso tra le varie partite, c'è una grossa differenza tra grandi squadre e piccole squadre. C'è da difendere la porta, ma il focus nostro è di attaccare e creare occasioni. Sicuramente una mentalità diversa sul gioco. Difficile fare un confronto sui campionati come quello svedese e quello italiano che è molto più grande e competitivo.

Andata? Eravamo soddisfatti con i primi 20-30 minuti in campo. Però poi abbiamo visto il passaggio successivo e se vogliamo competere a quel livello dobbiamo evitare di fare quegli errori che poi ci hanno condizionato la partita, dobbiamo difendere anche la nostra porta. Siamo riusciti a migliorare, andare oltre quei minuti iniziali, sempre. L'abbiamo visto anche per come abbiamo portato la palla. C'era spazio per fare manovra di gioco. Forse era la prima per fare la partita, ma dobbiamo mantenere la calma e giocarci le nostre occasioni in Champions".