Il preparatore di Kaio Jorge: “Il nuovo fenomeno della Juve”

Il Santos intanto ha denunciato Canozzi
Kaio Jorge

[fncvideo id=670034 autoplay=true]

La Juventus si sta concentrando sul mercato, per regalare a Massimiliano Allegri la squadra migliore possibile in vista del prossimo anno. Un mercato lento, che non dovrebbe far registrare grossi colpi, ma che la Juventus ha intenzione di sfruttare con intelligenza. proprio in quest’ottica si inserisce l’acquisto del brasiliano Kaio Jorge, grande profilo per il presente e il futuro, che la Juventus si è assicurata battendo la concorrenza del Benfica e del Milan. Il giocatore arriverà in settimana a Torino, ma dal suo entourage già emerge una grande attesa: il suo personal trainer, ​Keke Lyra, lo ha incoronato come prossimo fenomeno della Vecchia Signora ribadendolo attraverso un’Instagram Stories nella quale si vede il calciatore: “Questo è un po’ di quello che è successo oggi con il nuovo fenomeno della Juventus”.

Intanto il Santos, stando a quanto riporta Gazeta Esportiva, ha deciso di denunciare Segio Canozzi, consulente di mercato e socio di minoranza del club, per le parole pronunciate ai microfoni di Sky Sport qualche giorno fa, relativamente al contratto del Brasiliano: “Ho 68 anni, lavoro nel calcio da quando ne avevo 18. Il club è sempre stato centrale nel mercato, noi abbiamo cresciuto il giocatore e abbiamo affrontato i costi per la sua crescita. Il giocatore ha un contratto con il Santos fino al 2023, parliamo con diversi club e aspettiamo che arrivino offerte. Non vogliamo ostacolare la cessione di Kaio Jorge, però aspettiamo proposte. Anche in Italia abbiamo Marcelo Galan che sta portando avanti dei contatti. Stiamo parlando con la Juve, io stesso ho avuto due contatti con Cherubini dicendogli che se vuole parlare con il Santos lo può fare con Marcelo che è in Italia. Il Benfica ha fatto un’offerta che non è stata accettata dall’agente. Potrebbe essere migliorata, ma il Benfica sta avendo problemi con quello che è successo al presidente e abbiamo preferito lavorare per l’Italia, dove il giocatore vorrebbe andare. Non ho avuto contatti col il Milan, non so se li ha avuti Marcelo che ha la nostra autorizzazione per trattare in Italia e Francia. So che c’è un interesse del Monaco, non abbiamo altre offerte concrete. Sappiamo che Kaio in Europa può valere oltre i 20/25 milioni di euro. In una situazione normale lo avrei già venduto a quella cifra, senza un agente che propone cose strane. In questo momento è difficile che si arrivi a una cifra del genere. Un’offerta sui 15 milioni sarebbe presa in considerazione”.