Prandelli: “D’ora in poi saremo giudicati in base alla partita di Torino. Dopo la Juve aumentata autostima”

Il tecnico ha parlato

di redazionejuvenews
Cesare Prandelli

TORINO – Cesare Prandelli, tecnico della Fiorentina, ha parlato in conferenza stampa in vista della prossima sfida di campionato menzionando anche lo scorso match contro la Juventus: “Sono d’accordo con quello che ha detto Biraghi, d’ora in poi saremo giudicati in base alla gara di Torino. Troveremo diverse difficoltà col Bologna rispetto alla Juve: il Bologna verticalizza molto, ha idee e corre tanto. Sarà un match molto complicato. Quando ottieni un risultato così inaspettato, l’autostima aumenta e la consapevolezza del lavoro è ripagata: non dobbiamo aver paura. La ripresa dei lavori è stata ottima, mentalmente siamo già pronti per affrontare il Bologna. Ci siamo allenati bene e mi auguro di vedere anche in partita la squadra che ho visto in allenamento in questi giorni. Voci di mercato? È un problema che vale per tutti. Noi confidiamo nella serietà dei nostri giocatori. Ho espresso il desiderio di non continuare ad avere 28 giocatori in rosa, perché così ci sono dei calciatori scontenti. Mi auguro si possano trovare delle buone soluzioni per tutti“.

Juventus-Fiorentina

Poi ancora sulla sfida contro il Bologna: “Borja regista? Al momento abbiamo trovato un’identità tattica precisa in cui può Borja essere utile nella posizione vista a Torino. In cabina di regia ci permette di alzare gli interni di centrocampo e andremo avanti così. Borja Valero è un professore. Lirola? Ha delle potenzialità importanti, con una propulsione e un cambio di passo notevole. Secondo me deve soltanto convincersi, togliersi un po’ di timidezza e trovare una certa continuità nell’arco dei 90 minuti. Mercato? Siamo perfettamente in sintonia con la società. Prima dobbiamo cercare di sfoltire la rosa, poi per gli acquisti abbiamo delle idee. Sappiamo che a gennaio è difficile migliorare le squadre, ma le idee ci sono. In questo momento però pensiamo al Bologna, voglio che i miei siano pronti ad affrontare un avversario molto temibile domani“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy