JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Pogba si scaglia contro la stampa inglese: “Il mio nome usato per avere visibilità”

Paul Pogba

Il calciatore del Manchester United ha pubblicato una storia sul suo profilo Instagram in cui si scaglia contro la stampa inglese

redazionejuvenews

La Juventus e il Manchester United hanno riaperto i canali di comunicazione questa estate con il passaggio di Cristiano Ronaldo ai Red Devils, con il portoghese che è tornato nel club che lo ha reso grande dopo aver girato e vinto in tutta Europa. I dialoghi per il trasferimento del portoghese in Inghilterra hanno di fatto riaperto i contatti tra la squadra d'oltremanica e i bianconeri, che Cherubini potrebbe sfruttare per la questione legata a PauloPogba. La Juventus sono infatti anni che cerca di riportare il Polpo a Torino, e alla fine della stagione, con il contratto in scadenza, il francese potrebbe fare il suo ritorno sotto la Mole, dove ritroverebbe anche Massimiliano Allegri.

Il francese non sta passando un buon momento a Manchester, sia per i risultati che sta ottenendo la squadra sia per le sue prestazioni, ritenute sottotono e criticate da molti. L'ultimo in ordine di tempo è stato l'ex calciatore dello Untied Paul Scholes, che è andato giù pesante con le critiche al centrocampista, parlando di come avrebbe portato solo caos allo Untied negli ultimi anni. Questo e le fake news circa il suo rapporto con Solskjaer hanno fatto sbottare il giocatore francese, che attraverso le sue Instagram Stories si è scagliato contro la stampa britannica, accusata di falsificare le sue dichiarazioni e di usare il suo nome per farsi pubblicità.

"I tabloid, ancora una volta, vogliono creare polemiche con notizie che sono false al 100%. Grandi bugie per fare grandi titoli. I giornalisti che usano il mio nome solo per avere un po' di visibilità e per fare notizia, quando non c'è nessuna notizia. L'unico motivo per cui scrivo questo è per la mancanza di rispetto che queste dichiarazioni generano nei confronti del mio allenatore, del club e dei tifosi, e vorrei mandare un messaggio chiaro: meno leggete quello che scrivono queste persone, meglio tate. Non provano vergogna e scriverebbero qualsiasi cosa senza avere alcuna base circa quello di cui parlano".