Pedullà: “Marotta come Giuntoli, padre tempo ha colpito ancora”

La telenovela Giuntoli ha avuto l'esito migliore per la Juve: ecco cosa ne pensa Pedullà
giuntoli napoli

L’esperto di mercato e giornalista di Sportitalia -Alfredo Pedullà– ha detto la sua sul ‘caso’ Giuntoli. Ecco le sue parole: Cristiano Giuntoli alla Juve (presto ufficiale) ci ricorda lo stesso tragitto fatto nel caso di Beppe Marotta all’Inter. Anche in quel caso, 2 ottobre 2018, anticipammo in tempi non sospetti, eppure fu una valanga di ‘no, impossibile’. E ricordiamo una dichiarazione del noto manager Branchini che aggiunse ‘posso garantirvi che Marotta non andrà all’Inter’. Esattamente il contrario”. 

E poi ha proseguito così: “La differenza sostanziale tra Marotta e Giuntoli era fin troppo chiara: l’ex dg della Juve era libero da qualsiasi vincolo contrattuale e doveva soltanto trattare con Zhang; l’ormai ex direttore sportivo del Napoli aveva ancora un anno di impegno con De Laurentiis e ha dovuto aspettare il 30 giugno per essere liberato. Perché il 30 giugno era la data invocata. Anche se due o tre giorni qualcuno aveva sentenziato che Giuntoli sarebbe rimasto al Napoli e che non sarebbe stato liberato da De Laurentiis. Invece bisognava soltanto avere la pazienza di aspettare: Beppe Marotta all’Inter come Cristiano Giuntoli alla Juve, padre tempo ha colpito ancora”.