news

Paratici: “La classifica la vedremo ad aprile ma noi giochiamo sempre per vincere”

Fabio Paratici

Il ds della Juve ha rilasciato delle dichiarazioni nel pre partita

redazionejuvenews

TORINO - Mancano pochissimi istanti ormai al match dell’Allianz Stadium tra Juventus e Sassuolo, con i bianconeri che devono assolutamente conquistare i tre punti se vogliono restare aggrappati al treno scudetto. Treno che sembra aver rallentato la velocità in questi ultimi due turni, con la prima sconfitta dei rossoneri in questa stagione, arrivata proprio contro la Vecchia Signora, ma soprattutto, con il doppio passo falso dell’Inter, prima contro la Samp nella sfida di mercoledì e infine, nell’anticipo di quest’oggi delle 12,30 contro la Roma. Bianconeri che dovranno fare i conti con le numerose assenze, da De Ligt a Cuadrado fino ad Alex Sandro, tutti e tre risultati positivi al Coronavirus e di conseguenza,  costretti ad un isolamento forzato. Potranno invece contare su Federico Chiesa, autore di prestazioni devastanti e sempre in crescendo da quando ha messo piede sotto la Mole, tanto da far ricredere Pirlo e preferirlo alla concorrenza in più di qualche occasione.

Intanto, ci ha pensato il direttore sportivo del club torinese, Fabio Paratici, ad analizzare quella che sarà la sfida contro i neroverdi che, dal canto loro dovranno fare a meno di Berardi. Di seguito riportiamo le sue parole rilasciate ai microfoni di Sky Sport, nel pre partita del match contro gli emiliani.

SUL CAMPIONATO - “Noi giochiamo tutte le partite per vincere, per migliorare e possibilmente per prendere i tre punti. Come abbiamo detto nelle scorse settimane, siamo qui per questo, per cercare di fare il meglio possibile, poi la classifica si guarderà ad aprile e allora potremmo iniziare a tirare le prime somme. Sicuramente anche nello scorcio finale della scorsa stagione si sono evidenziate queste caratteristiche del campionato, ci sono alti e bassi per tutti, specie se si gioca ogni tre giorni. I calciatori non sono delle macchine, sono umani anche loro. Senza pubblico il livello di attenzione e concentrazione a volte viene a mancare e devi creartelo da solo. Sono tutte caratteristiche di questo campionato, però è uguale per tutti".

SUL MERCATO - "Noi siamo molto contenti dei giocatori che abbiamo, Locatelli è è un giocatore molto bravo, è del Sassuolo, però ci sono molti giocatori bravi in giro per il mondo, se dobbiamo dire tutti quelli a cui pensiamo facciamo 3-4 trasmissioni. Come ho detto 3 giorni fa, noi crediamo di avere una rosa molto competitiva, quindi giochiamo le partite, poi di giorno in giorno facciamo le nostre valutazioni, senza avere alcuna necessità, perchè la rosa è al completo, poi il mercato alcune volte presenta delle opportunità che una società di cogliere o meno". Ma attenzione perché, proprio in queste ultime ore, sono arrivate anche altre clamorose novità per il mercato bianconero: >>>> Doppio colpo in arrivo, annuncio improvviso: "Accordo già raggiunto!" <<<<

Potresti esserti perso