Non solo Rafia: ecco tutti gli episodi simili nella storia della Juventus

Non solo Rafia

di redazionejuvenews

TORINO – Il sito ufficiale della Juventus ha pubblicato un articolo in cui ripercorre tutti gli episodi in “stile Rafia” che sono accaduti nella storia bianconera dalla fondazione fino ad oggi. Ecco tutti i dati: “Il minuto 105 di Juventus-Genoa di Coppa Italia ha dato rilevanza a una novità della stagione: la rete di un ragazzo della Juventus Under 23, a confermare la bontà del progetto voluto fortemente dalla società. L’exploit di Hamza Rafia, al suo esordio in prima squadra, ha connesso il presente a episodi già successi nel passato del club bianconero.

I GIOVANI E LA COPPA ITALIA
Contro il Genoa, Andrea Pirlo ha presentato nell’undici di partenza ben 3 giocatori della Juventus Under 23: Dragusin, Wesley e Portanova, sostituito nella ripresa da Rafia. Non poche volte, la Coppa Italia ha permesso a molti giovani di affacciarsi nel mondo bianconero e di esordire andando in gol. Una situazione capitata già nel 1937 con Bruno Dante, nel 1942 con Mario Ventimiglia, nel 1958 con Piero Sartore e nel 1961 con Danilo Cavallito. In tempi più recenti si sono visti alcuni prodotti del vivaio bianconero mettersi in mostra, facendosi conoscere al grande pubblico con un bel biglietto da visita.

IL DICIOTTENNE IN GOL
Ha 18 anni Domenico Maggiora quando scende in campo con il numero 4 in occasione di Juventus-Reggiana, gara di Coppa Italia che si disputa 4 giorni prima dell’ultima giornata di campionato, che vedrà la Juve sorpassare il Milan sul filo di lana. Normale che l’allenatore Vycpalek proponga qualche cambio di formazione. La partita finisce 1-1 ed il gol è di Maggiora, qui nella foto con Vincenzo Chiarenza: entrambi diventeranno in seguito allenatori del settore giovanile della Juventus.

I RAGAZZI DEL ’77
29 giugno 1977, ancora una gara di fine stagione – e che stagione! La Juve ha vinto scudetto e Coppa Uefa – con la presenza in campo della formazione Primavera, tra i quali c’è anche il mister atalantino Gasperini. Juventus-Vicenza finisce 2-1 e le reti bianconere sono di due diciassettenni: Francesco Della Monica e Lorenzo Cascella.

LA MOSSA VINCENTE DI LIPPI
Una foto della Juventus Primavera 2003-04, guidata in panchina da Vincenzo Chiarenza. Uno dei giocatori di spicco è Benjamin Onwuachi, 19 anni, cresciuto nelle giovanili della Reggiana prima di trasferirsi a Torino. Marcello Lippi lo manda in campo nella ripresa nell’andata degli ottavi di Coppa Italia a Siena ed è proprio lui, a 7 minuti dal termine, a firmare la rete della vittoria dopo i gol di Rubino e Zalayeta.

IL GIOVANE ESPERTO
19 agosto 2006: nel pieno di un’estate turbolenta, la Juve di Didier Deschamps punta sui giovani. Quelli cresciuti in casa, come Claudio Marchisio. E quelli già affermatisi altrove in giovanissima età come Valeri Bojonov, che in bianconero arriva da ventenne e con già una bella esperienza, avendo stabilito un record: è il calciatore straniero più giovane ad avere esordito in Serie A all’età di 15 anni, 11 mesi e 12 giorni. Entrambi debuttano in prima squadra contro il Martina Franca e nel 3-0 a favore dei bianconeri il bulgaro ha una parte segnando la seconda rete”. Ma attenzione perché, proprio in queste ore, sono arrivate anche alcune clamorose novità di mercato in casa bianconera: >>>> Colpo da 40 milioni, annuncio bomba: “Sarà bianconero, ha già detto di sì alla Juve!” <<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy