JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Montemurro: “Servette? Dobbiamo essere umili e preparati

Joe Montemurro

Il tecnico ha parlato

redazionejuvenews

Joe Montemurro, tecnico della Juventus Women, ha parlato in conferenza stampa in vista del match di domani di Champions League contro il Servette che potrebbe garantire la qualificazione nel girone per le bianconere capitanate da Sara Gama (anche lei in conferenza). Le sue parole: "Dobbiamo essere umili, preparati, con rispetto e pronti a fare il meglio pensando solo alla partita per fare il massimo. Sarà importante l'inizio, ci saranno tante emozioni e dovremo essere calmi con la volontà di controllare la partita dall'inizio. Un po' di stanchezza mentale dopo tante gare e tanti eventi è normale, ma ci stiamo lavorando per essere più fresche possibile.

Rischio di essere favoriti? Potrebbe sentirsi nei primi minuti, perché ci può essere un po' di ansia e fretta, per quello sarà importante controllare subito la gara, con lucidità. Ogni volta che giochiamo all'Allianz Stadium è un'esperienza da non perdere. Per noi, ma anche per i tifosi che possono vedere come questa squadra dà tutto per rappresentare la Juventus. Penso per tutti sia un'occasione da non perdere per tutti e ovviamente anche una grande emozione.

Ale e Ricky? È il quindicesimo anniversario della scomparsa di Ale & Ricky, il nostro campo dove abbiamo vissuto tante emozioni è intitolato a loro. Vogliamo ricordarli e speriamo di fare una grande partita anche per loro. Servette? Usano ampiezza, hanno capacità sugli esterni di fare male, non dobbiamo fargli girare palla, se riusciremo a controllare questa situazione difensivamente saremo in controllo, ma alla fine vogliamo la palla e questo sarà positivo. Gama? Tutte sono importanti o se sono in panchina, lei sarà importante che giochi o che stia in panchina, la sua energia è molto importante per noi. Non dico chi parte e chi no per questo motivo, tutte le ragazze hanno le loro qualità ed è importante il gruppo unito, che sta insieme".