JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Mentana: “Poco gioco. Brozovic ci fa giocare in 11 e mezzo”

Ernico Mentana

Il direttore del tg di La7, noto tifoso interista, è stato ospite a SuperTele, nuovo programma di Pierluigi Pardo su Dazn, e ha detto la sua.

redazionejuvenews

Il Derby d'Italia è stato l'argomento più discusso del weekend di Serie A. Quella tra Juve e Inter era una partita densa di significati e ha visto uscire vincente i nerazzurri, con una lunga coda di polemiche. In una gara avara di occasioni clamorose e grandi pericoli portati in attacco, gli episodi infatti sono stati decisivi e alcune decisioni del direttore di gara Irrati sono state fondamentali nell'indirizzare il match dalla parte della squadra ospite, nonostante la Juventus avesse giocato la partita meglio degli avversari.

Ieri sera se ne è parlato anche a SuperTele, il nuovo programma di Pierluigi Pardo su Dazn, dove è intervenuto, tra gli altri, anche Enrico Mentana. Il direttore del tg di La7, noto grande tifoso interista, ha detto la sua sulla partita di domenica sera: "Ero molto curioso di vedere l'Inter perché veniva da una serie di prestazioni non adeguate al ruolo di pretendente allo scudetto. Anche ieri non ho visto il ritorno al gioco della prima metà del campionato, ma non mi aspettavo niente. L'Inter ti può riservare qualsiasi tipo di sorpresa quando non è padrona del gioco e con la Juve non lo è stata".

Mentana poi ha parlato anche dell'importanza di Marcelo Brozovic nei meccanismi di gioco dei nerazzurri: "Negli ultimi due anni è stato la compattezza dell'Inter. Per tutto quello che fa con e senza palla, per il doppio ruolo che ha di marcatore aggiunto, fa giocare i nerazzurri in 11 e mezzo. È stato un elemento equilibratore ieri sera contro la Juve, se l'Inter è stata solida è perché c'era lui".

Il direttore poi ha dato anche un voto a Simone Inzaghi per la stagione in corso di svolgimento: "Gli do un 8 pieno. Prendi una squadra che ha vinto lo scudetto e gli levi Lukaku, Hakimi e Conte. Ha fatto un miracolo a dare grande gioco all'Inter poi è normale che nella seconda parte della stagione, una squadra che ha cambiato tanto, si perda qualche metro. Se la squadra ritrova le misure della prima parte della stagione, può tornare in corsa".