JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Mazzola rivela: “Ad un certo punto della mia carriera, potevo anche trasferirmi in bianconero, ma…”

L'ex giocatore dell'Inter svela un curioso retroscena

redazionejuvenews

TORINO - Sandro Mazzola, ex giocatore dell'Inter, ha rivelato un interessante retroscena ai microfoni di Footballnews24 riguardante la Juventus. Queste le sue parole: "Ad un certo punto della mia carriera, potevo anche trasferirmi in bianconero. Avevo il contratto in scadenza con l’Inter ed un giorno agli allenamenti vidi una macchina targata Torino. Era Boniperti, che mi disse se volevo prendermi un caffè con lui. Mi offrì la possibilità di concludere la carriera alla Juve. Gli risposi che ci dovevo pensare", ricorda ancora Mazzola prima di aggiungere che quando arrivò a casa, "mia madre, preoccupata perché non volevo mangiare, mi chiese cosa avessi. Le raccontai l’accaduto, dicendole che la Juve mi aveva sedotto, che Boniperti mi aveva offerto un bell’ingaggio. Mia madre però, rispose 'Non andare alla Juve. Papà si rivolterebbe nella tomba'. Così non se ne fece nulla".

 Il tecnico bianconero Andrea Pirlo, durante il match contro il Sassuolo

A proposito di Juventus, Andrea Pirlo ha parlato in conferenza stampa al termine del match contro il Sassuolo. Queste le sue parole: "Non era facile ripartire, ma ora ci ributtiamo a capofitto nelle prossime due gare. Questa sera era difficile perché il Sassuolo portava tanti giocatori oltre la linea della palla, ma i nostri campioni hanno dato un'impronta decisiva alla gara. Dybala? È mancato tanto, lo abbiamo avuto a singhiozzo e ora ha bisogno di giocare. Guadando le ultime gare, ci siamo messi in difficoltà da soli per disattenzioni dei singoli e questo mi spiace, perché alla Juve non poi permetterti di sbagliare nulla. Ci sino stati tanti momenti in stagione in cui non siamo stati concentrati al cento per cento,e invece la testa è importante e questa sera abbiamo avuta quella giusta. Ora pensiamo a recuperare energie e poi vedremo come affrontare l'Inter. Siamo vivi, non sarà facile, ma lotteremo fino alla fine".