JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Mancini: “Giusto abbia tirato Jorginho. Ora dobbiamo fare i gol che ci sono mancati”

Roberto Mancini

Le parole del commissario tecnico della Nazionale Italiana dopo il pareggio contro la Svizzera

redazionejuvenews

La NazionaleItaliana di Roberto Mancini ha pareggiato ieri sera contro la Svizzera nella settimana e penultima partita del girone di qualificazione ai prossimi Mondiali in Qatar. L'Italia e gli elvetici sono già sicuri dei primi due posti nel girone, e l'ultima partita decreterà chi delle due andrà direttamente al Mondiale e chi dovrà passare per gli spareggi. L'Italia è prima per differenza reti, e agli Azzurri basterà vincere contro l'IrlandadelNord per ottenere la qualificazione alla prossima competizione intercontinentale. La gara di ieri sera poteva regalare agli Azzurri la qualificazione, con Jorginho che ha calciato in curva al 90 minuto un rigore procurato da Berardi. Il commissario tecnico della Nazionale Roberto Mancini ha parlato al termine della partita, rammaricandosi per l'occasione sprecata ma puntando subito l'attenzione verso la prossima partita, con gli Azzurri che hanno comunque il destino nelle loro mani.

"Purtroppo questa sera è andata così, sono cose che capitano ne abbiamo sbagliato uno all'andata e uno al ritorno, è così.Jorginho è uno dei nostri rigoristi, era giusto che lo tirasse lui, Se se la sentiva di tirare, è giusto che abbia calciato. La gara è stata strana e a tratti difficile, il primo tempo è stato un po' sofferto e abbiamo fatto un po' di fatica. Nel secondo tempo abbiamo fatto bene, è mancato il gol del 2-1. Nel secondo tempo li abbiamo tenuti lì. La partita era difficile, il gol ci ha condizionato. Poi è stato un peccato non aver fatto gol nel secondo tempo e aver sbagliato il rigore".

"Per la qualificazione abbiamo un vantaggio che non è poco, anche se contro l'Irlanda del Nord dobbiamo fare i gol che ci sono mancati in altre partite. Poi volevo fare una dedica a Giampiero Galeazzi che è stato un grande giornalista, una grande persona e un grande amico".