JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lotta scudetto, Italiano: “La Juve può rientrare in gioco”. De Zerbi: “Gli infortuni hanno un peso”

La Juventus schierata prima del match con il Napoli

Le dichiarazioni dei tecnici di Spezia e Sassuolo sulla lotta per lo scudetto

redazionejuvenews

La lotta per lo scudetto sta entrando sempre più nel vivo. Terminata la quinta giornata di ritorno di campionato, la classifica vede l'Inter prima a 56 punti, inseguita dai cugini rossoneri a quota 50. Molto più staccata la Juve campione in carica, ferma al terzo posto a 46, a sole tre lunghezza dalla Lazio settima. Nel mezzo, tra bianconeri e biancocelesti, anche Atalanta, Roma e Napoli. Uno scontro mai così avvincente e aperto ad ogni pronostico come in questa stagione. La Gazzetta dello Sport ha intervistato due tecnici, Vincenzo Italiano e Roberto De Zerbi, che hanno dato il loro parere sulla questione.

Italiano: "In questo momento l’Inter sembra aver preso fiducia e maggiore autostima, ma a quattordici partite dal termine ci sono tanti scontri e molte variabili di cui tenere conto. E secondo me può rientrare in ballo anche la Juve, che deve recuperare una gara. L’Inter ha grande compattezza e concretezza quando si distende in avanti con Lukaku e Lautaro che sono quasi immarcabili".

De Zerbi: "Ci sono tante variabili quest’anno. Il Milan è cresciuto moltissimo rispetto all’anno scorso, bisogna vedere se riuscirà a reggere fino alla fine: sta facendo cose strepitose. L’Inter arriva da un secondo posto e da una finale di Europa League, è ben strutturata. Il vantaggio in classifica c’è, i punti sul Milan sono pochi, ma non c’è nemmeno tanto tempo per recuperare. Gli infortuni avranno un peso. Guardate la Juve senza Dybala, Morata, Cuadrado e gli altri. Vale per tutti: la media punti del Sassuolo si è abbassata quando ho dovuto fare a meno di Berardi, Boga, Caputo. Defrel è stato spesso fuori, Djuricic ha avuto un lungo stop per il Covid. E all’estero è lo stesso: perfino il Manchester City andava piano quando gli mancavano le punte. Poi i giocatori hanno recuperato e il City ha ripreso a correre".

Potresti esserti perso