JuveNews.eu
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Juventus U23, Zauli: “Dispiace per la sconfitta, dobbiamo ancora crescere”

Lamberto Zauli, tecnico dell'Under-23

Le parole del tecnico

redazionejuvenews

TORINO- La Juventus Under 23, dopo la bella vittoria in rimonta ottenuta con la Giana Erminio, ha fatto visita al Como in uno scontro d'alta classifica. I tre punti, per i padroni di casa, vincitori per 3-0, vogliono dire primo posto. I lombardi sono riusciti ad avere la meglio, capitalizzando al massimo un avvio con il piede premuto sull'acceleratore: all'8' Gatto firma l'1-0, al 16' Terrani trasforma il rigore del raddoppio. I giovani bianconeri hanno provato poi a reagire, ma nel finale è arrivato il terzo gol firmato Ferrari. Ai canali ufficiali del club, mister Lamberto Zauli ha così commentato il ko:

 Juventus under23

"Sapevamo di dover giocare in un campo difficilissimo contro una squadra molto forte, i cui risultati ottenuti fin qui parlano chiaro. Purtroppo la gara è stata condizionata fin da subito, perché la prima palla gol l’abbiamo avuta noi e non l'abbiamo sfruttata a dovere. Poi dopo un quarto d’ora ci siamo ritrovati sotto di due gol a causa di due nostri errori e, contro una squadra così esperta, abbiamo perso un po’ di quelle certezze che avevamo trovato. Dobbiamo crescere ancora molto sotto questo aspetto, ma la squadra è giovane e questo tipo di letture sono da squadra molto esperta: confido che partite come questa servano per crescere ancora più rapidamente. Questo è un campionato difficile e man mano diventerà sempre più difficile. Dispiace perché avremmo voluto fare la nostra partita come sempre. Ora però ci stiamo completando, dobbiamo ricominciare ad allenarci come ad agosto per dare un’impronta ben definita. I ragazzi hanno tutti notevoli qualità e il mio compito è cercare di farli adattare il prima possibile. Quella contro il Como è stata solamente una tappa, ora però voltiamo pagina immediatamente e affrontiamo il Livorno per cercare di tornare subito alla vittoria".

Potresti esserti perso